Lo studio dell’intelligence Usa sull’origine del Covid è stato infruttuoso

0
118

L’indagine dell’intelligence americana sull’origine del Covid, commissionata dallo stesso presidente Joe Biden non è arrivata a nessuna conclusione. Le cause sono molto probabilmente dovute al muro della Cina, che non ha fornito nessuna informazione durante le indagini. A riportarlo è il Washington Post citando informatori attendibili.

WUHAN, CHINA – (Photo by Getty Images)

Le indagini effettuate dall’intelligence americana non hanno aperto la strada per confermare la reale origine del virus. Niente conferme quindi sull’origine del Covid, che possano dire o meno se tutto sia partito da un animale o da un laboratorio. Il rapporto consegnato a Biden, come ha spiegato il Washington Post, sarebbe privo di reali elementi tali da spiegare anche in minima parte l’origine del virus e questo è stato confermato da alcune fonti attendibili del quotidiano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, gli Usa annunciano la terza dose del vaccino. L’Italia ci pensa

Alcune contenuti del rapporto, ha poi affermato il Washington Post, potrebbero essere declassificati nei prossimi giorni, per esser così consultabili e di dominio pubblico. Adesso il rapporto, induce sempre di più a domandarsi se gli Stati Uniti abbiano o meno forzato la mano sulle responsabilità della Cina, che però, come era facile prevedere, non ha in nessun modo collaborato con l’intelligence per placare le polemiche. Questo alimenta ancor di più i dubbi e la reale volontà di chiarire, da parte della Cina, alla comunità internazionale le proprie responsabilità sull’origine e sulla gestione nelle prime fasi dell’allarme. La tesi della fuga da un laboratorio, ha preso vita dopo gli studi di molti scienziati, che non hanno trovato negli animali un reale risconto del virus, spinge a pensare che l’inizio di una soluzione sull’origine è ancora lontana, soprattutto per la risposa avversa della Cina su qualsiasi indagine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1: cancellato il GP del Giappone causa Covid

In un primo momento, a spingere sulla teoria secondo cui il virus abbia avuto origine in laboratorio, fu l’ex presidente Usa Donald Trump che aveva portato anche ad uno scontro a distanza con il governo cinese. A favorire la non conclusione sull’origine del Covid è stata la non autorizzazione della Cina alla lettura di alcuni dati da parte degli altri Paesi – comportamento che ha fatto fallire il tentativo dell’Oms di tradurre in un risultato importante la propria indagine.