Monica Boggioni, chi è la nuotatrice: carriera e successi

0
252

Monica Boggioni, nasce il 5 Agosto 1998 a Pavia dove attualmente è la sua residenza, a circa un anno le è stata diagnosticata una leucomalacia periventricolare.

Monica Boggioni, chi è la nuotatrice che gareggia a Tokyo 2020 (Foto dal web)
Monica Boggioni, chi è la nuotatrice che gareggia a Tokyo 2020 (Foto dal web)

Questa è dovuta alla sofferenza cerebrale che ha dato come esito una diplegia spastica verso gli arti inferiori, subito dopo è stata aggravata quando ha compiuto l’età di 17 anni.

I medici le consigliarono di praticare il nuovo, i suoi genitori hanno seguito il consiglio e le hanno fatto conoscere il mondo dell’acqua e del nuoto.

Comincerà il suo magico rapporto con il nuoto all’età di 2 anni, ha frequentato i corsi dall’ASL, in seguito al suo primo intervento chirurgico ha cominciato a frequentare i corsi di nuoto con ragazzi normodotati.

Ha sempre amato stare in acqua e nuotare, questo le ha sempre regalato un senso di libertà e di movimento, sin da subito ha capito che l’acqua e il nuoto era il suo unico elemento.

In lei è sempre cresciuta la voglia di gareggiare e di non nuotare a scopo riabilitativo, proprio perché i medici le hanno sempre consigliato di praticare il nuoto.

Non conoscendo nessuna realtà che offriva la possibilità di praticare il nuoto a livello agonistico, la nuotatrice ha avuto la sua opportunità nel 2013.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Il medagliere delle Paralimpiadi sorride all’Italia

Monica Boggioni, durante il 2013 ha incontrato il progetto “Nuota con noi” da qui la sua vita è cambiata

Suo padre Davide creò il progetto con lo scopo di creare nella zona di Pavia una squadra di atleti agonisti con disabilità sia fisica che visiva, in questo modo è cominciato il suo percorso nella società AICS Pavia Nuoto.

Nel 2014 ha cominciato a gareggiare vincendo le prime medaglie a livello nazionale, mentre nel 2017 entra in nazionale, vince la prima edizione delle World Series a Berlino, per poi partecipare ai campionati del mondo in Messico.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Paralimpiadi, impresa Italia: doppietta Carlotta Gilli e Alessia Berra

Qui vincerà tre medaglie d’oro e tre argenti, stabilirà anche 3 record del mondo e 3 record europei, nel 2018 partecipa ai campionati di Dublino, dove vincerà una medaglia d’oro, 4 argenti e due bronzi.

Nel 2019 partecipa ai Campionati del Mondo di Londra dove vince due medaglia di bronzo nei 200 stile libero e nei 50 dorsale.