Lazio-Spezia 6-1, dominio biancoceleste: tabellino e highlights

0
283

Partita chiusa nel primo tempo con la tripletta di Immobile. Goleada nel secondo tempo per Sarri

Lazio-Spezia, tabellino e highlights

Lazio-Spezia, tabellino e highlights

Lazio-Spezia, tabellino e highlights – Lo Spezia fa visita alla Lazio per affrontare la formazione di Maurizio Sarri allo Stadio Olimpico. Dopo il pareggio con il Cagliari, i liguri provano a giocarsela anche con i biancocelesti, determinati invece a chiudere i primi due match di Serie A prima della pausa delle nazionali a punteggio pieno in classifica. Dal primo minuto torna nel centrocampo dei padroni di casa Luis Alberto, mentre Thiago Motta, tecnico della formazione ospite, punterà ancora una volta su Gyasi al centro del suo tridente. Già al 4’ il risultato cambia, perché proprio i bianconeri hanno un buonissimo approccio alla partita, portandosi in vantaggio con Verde. Esattamente come contro l’Empoli i laziali riescono però a rimontare il risultato e a rimettere la partita sui binari giusti. Dopo un inizio shock i biancocelesti riescono quindi a riprendersi entro il primo quarto d’ora. Al 5’ e al 15’ proprio Immobile risponde in modo imperioso grazie a un assist di Pedro dopo il quale riesce a imbucarsi e con il tocco sotto a superare Zoet. Dopo la rete del pareggio arriva anche il raddoppio per la punta di Sarri e della Nazionale, perché Luis Alberto in area riesce a servire il centravanti di destro e a Immobile non resta che calciare verso la porta in sicurezza. Lo Spezia prova a reagire, ma la superiorità tecnuica della Lazio appare evidente. Dominio in ogni zona del campo, tante occasioni, sei tiri in porta su sette totali. Un rigore alla fine della prima frazione di gioco. Per quanto abbiano provato a fare il loro, i liguri dietro non sembrano in grado di contenere gli assalti dei padroni di casa. Erlic prova ad anticipare Pedro, ma va in realtà va dritto sull’uomo. Da qui il rigore confermato dalla Var e dall’arbitro Dionisi. Alla fine di tempo Immobile ha l’opportunità di mettere a segno la tripletta personale ma sbaglia la conclusione dagli undici metri. Nulla di irrecuperabile, perché nonostante il grande intervento di Zoet, il portiere spezzino subisce anche la terza rete del centravanti avversario sul calcio d’angolo successivo, proprio allo scadere del recupero della prima metà di gara. Brutta ripercussione psicologica per i bianconeri, che comunque avevano provato in ogni fase della gara a rimontare. Ora sarà compito di Thiago Motta tentare di riacciuffare il pareggio ricaricando moralmente i suoi.

La ripresa

Il secondo tempo non sembra cominciare con un copione della gara molto diverso, perché dopo soli due minuti è Felipe Anderson a superare la difesa avversaria e a mettere a segno il 4-1 per i padroni di casa. Ora per lo Spezia c’è una vera montagna da scalare, anche se manca quasi un tempo intero da giocare. Questa Lazio sembra davvero difficile da contenere per i liguri, con il gioco di Sarri che sembra iniziare a maturare come l’allenatore dei biancocelesti vorrebbe. Tutto si complica ulteriormente per la squadra ospite con l’espulsione di Amian al 55’. Il cartellino rosso sembra aver spento anche le ultime speranze dei liguri, perché dopo solo un quarto d’ora con la differenza numerica, anche Hysaj si iscrive al tabellino dei marcatori, mettendo a segno il 5-1 che di fatto chiude la partita quando mancano solo venti minuti più recupero al triplice fischio di Dionisi. Una grande prestazione di Luis Alberto, già autore di tre assist, viene coronata dalla rete all’85’ che vale il 6-1, un punteggio tennistico che grava così sulle spalle della formazione di Thiago Motta. Il centrocampista spagnolo della Lazio riesce però a dare prova di essere ormai perfettamente integrato negli schemi di gioco di Sarri, quando invece non poche erano state le perplessità intorno al giocatore alla vigilia, anche con l’esclusione dai titolari nella prima partita di campionato. Nella seconda frazione di gioco serie di cambi da entrambe le parti, con l’ingresso in campo di Cataldi, Moro, Muriqi e Romero per i padroni di casa, e di Sala e Antiste per i liguri. La partita di fatto è già stata decisa, con il match che si chiude dopo un solo minuto di recupero e con Hysaj che sfiora la doppietta personale con una conclusione nell’area piccola, ma Zoet dice no.

 

Potrebbe interessarti anche: Roma-Trabzonspor 3-0: Zaniolo in gol dopo 400 giorni

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Lazio-Spezia 6-1: Tabellino e Highlights

Reti: Verde 4’, Immobile 5’, Immobile 15’, Immobile 45’, Felipe Anderson 47’, Hysaj 70’, Luis Alberto 85’

Lazio (4-3-3): Reina, Hysaj, Acerbi, Gabarron, Lazzari, Luis Alberto, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic (Cataldi 71’), Pedro (Moro 71’), Felipe Anderson (Romero 82’), Immobile (Muriqi 82’).
Allenatore: Maurizio Sarri

Spezia (3-4-3): Zoet, Nikolaou, Erlic, Vignali (Antiste 81’), Ferrer, Bastoni, Maggiore (Sala 71’), Amian, Colley (Mraz 59’), Verde (Hristov 59’), Gyasi.
Allenatore: Thiago Motta

Arbitro: Federico Dionisi

Ammoniti: Erlic, Gyasi

Espulsi: Amian

Highlights QUI