Dramma Crotone: Santino e Santo morti in un incidente stradale

0
365

Un Dramma si è consumato alle porte di Crotone: Santino e Santo sono morti in un incidente stradale, un ferito grave.

(foto repertorio/Vigili del fuoco)

Santino Riillo di 28 anni e Santo Russo di 46: sono loro le due vittime dell’incidente stradale di questa notte avvenuto a Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone. Ancora non sono chiare le dinamiche di quanto accaduto, ma il dramma che si è consumato ha coinvolto un terzo giovane. Questi è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Crotone e in queste ore lotta per la sua vita.

Ti potrebbe interessare –> Tiziana Cantone, il medico legale della famiglia: “Fu strangolata”

Per il terzo giovane coinvolto in questa tremenda strage stradale, infatti, la prognosi resta riservata, mentre si indaga per far luce su quanto accaduto. Stando agli accertamenti finora effettuati, i tre erano a bordo di una Bmw: questa per cause ancora non chiare, verso le due del mattino, ha improvvisamente sbandato. L’auto ha terminato la sua corsa contro un muro.

Ti potrebbe interessare –> Filippo Contin: giovane calciatore morto in un incidente di moto

Il drammatico incidente vicino Crotone: morti due uomini, un altro ferito, la dinamica

L’incidente è avvenuto in via Capo Rizzuto, in pieno centro abitato e sul posto sono subito giunti nel giro di pochi minuti i sanitari del Suem 118. Sul luogo del tragico fatto di sangue, sono arrivati anche i vigili del fuoco e i carabinieri di Isola Capo Rizzuto, oltre a quelli della Compagnia provinciale di Crotone. All’arrivo dei soccorritori, lo scenario davanti ai loro occhi è stato davvero sconcertante.

Infatti, uno degli occupanti della Bmw, andata completamente distrutta, era già deceduto, mentre l’altra vittima è morta durante il trasporto in ospedale e una volta raggiunto il nosocomio crotonese ne è stato possibile solo constatare il decesso. Oltre a Riillo e Russo, la persona ferita e ricoverata in gravi condizioni è un ragazzo di soli 23 anni. Le ferite da lui riportate, da quanto si apprende, sono estremamente gravi.