Noventa Vicentina, giovane donna uccisa nel parcheggio di un’azienda alimentare

0
251

Un nuovo drammatico femminicidio scuote la provincia di Vicenza, all’alba di oggi una donna di 31 è stata trovata senza vita nel parcheggio della Meneghello Funghi a Noventa Vicentina. I dettagli.

Omicidio Noventa Vicentina

Un nuovo drammatico femminicidio scuote la provincia di Vicenza a pochi mesi di distanza dai fatti di Bassano del Grappa. All’alba di oggi, venerdì 10 settembre, una donna di 31 anni di origini straniere, è stata trovata cadavere nel parcheggio dell’azienda alimentare Meneghello Funghi.

—>>> Leggi anche Vicenza, uccide la moglie a martellate e si costituisce. Arrestato un muratore

La donna è stata rinvenuta dal custode dell’azienda che ha sede in Via Fioccarda, zona industriale del centro di 9000 abitanti della provincia veneta. La malcapitata, dipendente dell’azienda stessa, è stata attinta da diversi colpi di arma da fuoco.

I fatti dalle prime ricostruzioni sono avvenuti all’alba di oggi. Le prime testimonianze, raccolte dalle forze dell’ordine coordinate del Pubblico Ministero presso il Tribunale di Vicenza, Angelo Parisi, raccontano di una scena del delitto molto chiara.

Femminicidio a Noventa Vicentina

La donna era in auto con un uomo, verosimilmente l’ex compagno, con il quale era in corso un chiarimento. L’uomo, in maniera repentina ed imprevista, ha estratto un’arma da fuoco ed ha colpito la donna, più volte, e da distanza ravvicinata. La giovane donna è morta sul colpo. L’assassino, dopo aver scaricato il cadavere nel parcheggio dove era in corso il colloquio, si è dato alla fuga.

Al momento nelle campagna del vicentino e sui principali nodi stradali di tutto il Nord Est dell’Italia è in corso una vera e propria caccia all’uomo. I cui esiti però sono ancora incerti. Non sono noti i motivi del gesto ma le cronache locali paventano un delitto legato alla sfera familiare.

L’ennesimo in questo drammatico 2021 che, da inizio gennaio ad oggi, conta quasi settanta vittime. La gran parte dei casi è accaduto nell’ambito familiare e delle relazioni di coppia. Una vera e propria emergenza sociale alla quale purtroppo non arrivano risposta adeguate. Soprattutto in termini di prevenzione.