Benedicta Boccoli: il dramma del tumore, come lo ha scoperto

0
269

L’attrice e showgirl Benedicta Boccoli e la sua vita privata: il dramma del tumore, come lo ha scoperto.

Classe 1966, milanese di nascita, Benedicta Boccoli è la sorella maggiore di Brigitta e le due hanno avuto una carriera quasi simultanea, nonostante i sei anni di differenza. Compagna del popolare attore Maurizio Micheli, ha esordito in televisione a soli vent’anni, con Pronto, chi gioca?, regia di Gianni Boncompagni. Con il grande regista ci fu feeling, fino all’episodio del licenziamento per un topless.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Brigitta Boccoli, che fine ha fatto: il marito è molto famoso

Definita da Giorgio Albertazzi, come l’artistissima, anche lei – come sua sorella Brigitta – in anni più recenti ha fatto un po’ perdere le sue tracce. Ma a teatro è ancora attivissima: il suo ultimo spettacolo è Su con la vita testo e regia di Maurizio Micheli, suo marito, una produzione dello scorso anno con la quale sta girando lo stivale. Non certo indimenticabile fu invece la partecipazione delle due sorelle al Festival di Sanremo del 1989.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Gianni Boncompagni, le rivelazioni di Benedicta Boccoli

Come sta Benedicta Boccoli: la battaglia contro il tumore

Brigitta e Benedicta Boccoli sono tra le ospiti della popolare trasmissione di Raiuno, Oggi è un altro giorno, condotta da Serena Bortone. La maggiore delle sorelle Boccoli qualche tempo fa ha fatto una confessione tremenda. Non ha infatti voluto nascondere al suo pubblico di aver scoperto di avere un tumore. Lo ha fatto per sensibilizzare su un tema così delicato come quello del tumore al seno, che lei ha scoperto grazie al suo cane.

“Un giorno il cane, Nina, inizia a saltarmi addosso e in maniera strana, puntava sempre al lato sinistro del mio corpo”, ha detto la donna in un’intervista al settimanale Diva e Donna. Lei rimprovera l’animale e lo caccia via, ma poco dopo questo ricomincia con maggiore foga e le provoca un ematoma. La donna inizia a preoccuparsi, quando vede che la macchia non si assorbe e decise di rivolgersi a un medico. Scopre così di avere un tumore particolarmente aggressivo, ma che è stato preso per tempo.