Napoli-Cagliari 2-0, i partenopei conquistano la sesta: pagelle e tabellino

0
92

Sei successi su sei partite per la squadra di Spalletti. Sardi piegati dalla rete di Osimhen e dal rigore di Insigne

Napoli-Cagliari, pagelle e tabellino

Napoli-Cagliari, pagelle e tabellino

Napoli-Cagliari, pagelle e tabellino

Napoli-Cagliari, pagelle e tabellino – Il Napoli continua la sua cavalcata a punteggio pieno al Diego Armando Maradona e sotto gli occhi del presidente Aurelio De Laurentiis. La formazione di Luciano Spalletti si comporta egregiamente contro un Cagliari spento e rimane così in testa alla classifica, spesso senza affondare troppo, ma certamente senza rischiare nulla. Una rete per tempo, con Osimhen che porta in vantaggio la squadra di casa già all’11’ con un tiro incrociato, dopo aver ricevuto molto bene il pallone da destra dal trequartista polacco Zielinski. Nella ripresa un’ingenuità di Godin, sempre sull’imprendibile Osimhen, sarà motivo per Piccinini di assegnare un rigore ai partenopei. Il tiro dal dischetto degli undici metri viene trasformato dal capitano Insigne, che di fatto chiude la partita. Troppo leggero in attacco il Cagliari per una formazione solida come Spalletti, con l’allenatore toscano che può continuare a coccolare pupilli come Koulibaly, Anguissa e Fabian Ruiz, che continuano ad offrire prestazioni eccellenti, come d’altronde il resto della squadra. L’attaccante nigeriano sta diventando comunque sempre più uomo simbolo di questo percorso, per quanto Walter Mazzarri sul suo Cagliari abbia ancora tantissimo lavoro da fare. Dopo il turno infrasettimanale e il fitto calendario degli ultimi giorni, avrà finalmente modo di allenare la squadra in condizioni normali.

 

Napoli-Cagliari 2-0, le pagelle del match

NAPOLI

Ospina 6 Non viene quasi mai chiamato in causa. La classica partita da spettatore non pagante. Una serata tranquilla di fronte a un Cagliari che non sembra essere in grado di pungere.
Mario Rui 6 In una partita come questa riesce a proporsi bene anche in avanti, in fase di spinta, con qualche giocata interessante.
Koulibaly 6,5 Ancora una volta una prova solida da parte di quello che resta un pilastro e un esempio per tutta la squadra. I diretti avversari comunque non lo sollecitano troppo.
Rrahmani 6 Stesso discorso del compagno di reparto. Nel suo caso è importante continuare a crescere nel ruolo di titolare, perché alla lunga servirà anche per il turnover della formazione partenopea.
Di Lorenzo 6 Non ha bisogno di essere troppo incisivo in avanti. Spinge all’inizio, ma poi nel corso dei minuti gli basterà amministrare in tutta tranquillità la sua zona di competenza.
Zielinski 6,5 Fino a quando non esce per fare spazio a Elmas, tutti i palloni sul fronte offensivo campano passano da lui. Smista palloni in avanti e si inserisce dove occorre, come nel caso del vantaggio di Osmihen.
Fabian Ruiz 6 Prestazione meno appariscente di altre recenti, ma stasera allo spagnolo basta smistare palloni con ordine. In avanti hanno già risolto gran parte dei problemi che poteva creare questa gara.
Anguissa 6,5 Si riconferma il centrocampista ideale per le esigenze di Spalletti. Se in avanti sono altri bravi a segnare e mettere sotto pressione la difesa del Cagliari, lui è quel tipo di giocatore che recupera palloni, ferma gli avversari, corre ovunque. Sul 2-0 sarà anche lui tentato di provare la conclusione verso la porta di Cragno, ma in un paio di circostanze il suo impegno non sarà ripagato dalla fortuna.
Insigne 6,5 Il capitano resta uno dei più amati dal Diego Armando Maradona, che addirittura sugli schermi gli riserva il dieci dell’indimenticata leggenda argentina. Dopo un primo tempo senza brillare particolarmente, nel secondo mette a segno il rigore che porta avanti il Napoli di due reti.
Politano 6 Mette in difficoltà la retroguardia sarda aprendo gli spazi tra le maglie dei difensori di Mazzarri. Sarà proprio in questi che Zielinski e Osimhen potranno infilarsi per prtare in vantaggio la formazione di casa.
Osimhen 7 Un’altra rete per un attaccante in stato di grazia come lui. Dal punto di vista fisico è incontenibile per tutta la difesa cagliaritana. Godin lo stende in area nella ripresa e lui si procura un rigore sacrosanto.
Lozano 6,5 Entra in campo e ha la voglia di chi vuole spaccare la partita. Sfiora un paio di volte il gol, ma è il portiere Cragno a dire di no all’imbarcata dei rossoblù.
Elmas 6,5
Tanto movimento dopo essere entrato al posto di Zielinski. Nel finale di gara non lo fa rimpiangere.

Petagna 6 Al posto di Osimhen per il quarto d’ora finale, quando ormai la partita non ha più nulla da dire.
Ounas SV Qualche minuto di gioco anche per l’ex di questa partita. Prova con ordine a coprire la posizione del capitano Insigne.
Demme SV Rientra dopo un infortunio nel finale. Spalletti vuole fargli riprendere la confidenza con il campo di gioco. 

CAGLIARI

Cragno 5,5 Viene bruciato sul tempo da Osimhen dopo appena undici minuti. Non poteva fare molto di più in occasione del vantaggio dei padroni di casa, poi se la caverà meglio, perché pur dominando il Napoli non affonda.
Caceres 6
Nelle poche volte nelle quali il Cagliari si affaccia nella metà campo avversaria, lui si affaccia e spinge in fascia, ma le trame di gioco con i compagni non gli riescono praticamente mai.
Godin 5
Un giocatore come lui, con la sua esperienza, per quanto il fronte offensivo dei padroni di casa sia davvero difficile da fronteggiare, non può lasciarsi andare a ingenuità e falli da rigore. Quello su Osimhen è un intervento scomposto e quasi completamente gratuito.
Waluckiewicz 5
Serata no per tutta la retroguardia sarda, ma lui ci mette molto del suo. Non sfrutta al meglio l’occasione di rigiocare da titolare.
Lykogiannis 6
Sullo 0-2 prova a spingere sulla fascia sinistra mettendo qualche buon cross in area. Qualsiasi traversone è però facile preda di Koulibaly e Rrahmani. Al Cagliari manca una punta di ruolo. Prova così a rednersi pericoloso con un calcio di punizione dalla distanza, respinto dalla barriera azzurra.  
Deiola 5,5
In mezzo Anguissa riesce a fare il buono e il cattivo tempo, soprattutto nella ripresa. Troppo leggera la mediana sarda, per quanto i rossoblù godano della maggioranza numerica in mezzo.
Marin 5
Partita molto più difensiva che offensiva, perciò non riesce a incidere con le sue qualità. Di fatto mai in avanti, orfano anche di qualche calcio di punizione da buona posizione.
Strootman 5
Impalpabile come il resto della formazione rossoblù. Il centrocampo è assoluta prerogativa del centrocampo di Spalletti.
Zappa 5,5
Combatte sulla fascia, ma averla vinta sugli avversari è più un’utopia.
Nandez 5,5
Combatte nel tentativo di mettere almeno un minimo di pressione alla difesa avversaria. Senza successo, perché il supporto dei suoi sarà insufficiente. Passare tra le maglie dei difensori napoletani si rivela un’impesa impossibile.
Joao Pedro 6
Leader morale e tecnico dei rossoblù. Contro Koulibaly e compagni non riesce a mettersi in luce, ma non può sempre fare tutto da solo.

 

Ceppitelli 6 Al posto di un non impeccabile Waluckiewicz per l’ultima parte di gara. I pericoli saranno infinitamente meno, ma gli esiti del match non saranno particolarmente differenti.
Keita Balde 5,5 In campo per provare a dare la scossa in avanti. Veramente pochissimi palloni giocabili per lui. Anguissa riesce a sradicargli una buona palla sul più bello, neutralizzandolo.
Grassi SV Al posto di Strootman nel tentativo di Mazzarri di dare un po’ più di dinamismo a centrocampo.
Pereiro SV
Stesso discorso del precedente cambio. Rimpiazza Lykogiannis, ma il tempo a sua disposizione è veramente poco per poter fare qualcosa.

 

Napoli-Cagliari 2-0: Tabellino e Highlights

Reti: Osimhen 11’, Insigne 57’

Napoli (4-2-3-1): Ospina, Mario Rui, Koulibaly, Rrahmani, Di Lorenzo, Zielinski (Elmas 69’), Fabian Ruiz (Demme 88’), Anguissa, Insigne (Ounas 77’), Politano (Lozano 69’), Osimhen (Petagna 77’).
Allenatore: Luciano Spalletti

Cagliari (3-5-1-1): Cragno, Caceres, Godin, Waluckiewicz (Ceppitelli 69’), Lykogiannis (Pereiro 85’), Deiola (Keita Balde 68’), Marin, Strootman (Grassi 85’), Zappa, Nandez, Joao Pedro.
Allenatore: Walter Mazzarri

Arbitro: Marco Piccinini

Ammoniti: Waluckiewicz, Osimhen, Elmas .

Espulsi: –

 

Potrebbe interessarti anche: Roma-Udinese 1-0: basta Abraham

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Highlights QUI