Arrestato torturatore del regime di Pinochet: era in vacanza in Toscana

0
239

Reinhard Doring Falkenbarg, tra i dieci cileni più pericolosi ricercati dall’Interpol, è stato arrestato a Forte dei Marmi dopo essere arrivato con un gruppo di pensionati tedeschi per trascorrere una vacanza. 

arrestato torturatore di pinochet: era in vacanza in toscana
Reinhard Dorin Falkenberg/Twitter

È finito in manette a Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, l’ex nazista e torturatore del regime di Pinochet Reinhard Doring Falkenbarg. L’arresto risale al 25 settembre: a fermarlo sono stati gli agenti di polizia del commissariato locale per eseguire un ordine di cattura internazionale. A dare la notizia per primo è stato il giornalista Luis Navarez su Twitter.

Falkenbarg, oggi 75enne, era uno dei dieci uomini fuggiti dal Cile più pericolosi ricercati dall’Interpol. Secondo quanto si apprende il collaboratore di Pinochet è stato trovato in mezzo a una comitiva di pensionati tedeschi giunti in autobus in Toscana per trascorrere alcuni giorni di villeggiatura. A tradirlo è stato il suo documento di identità, registrato nell’albergo in cui avrebbe dovuto passare la vacanza.

Ti potrebbe interessare anche -> Bari, agguato su lungomare IX Maggio: ucciso un pregiudicato di 31 anni

Arrestato Reinhard Doring Falkenbarg: fuggì dal Cile nel 2005

Il nazista ed ex torturatore del regime cileno sarebbe dovuto essere processato per i crimini commessi, tra cui il sequestro e la scomparsa degli attivisti politici Juan Maino Canales, Antonio Elizondo ed Elizabeth Rekas. Reinhard Doring Falkenbarg fuggì dal Cile poco prima del processo, andando a rifugiarsi in Germania. Da circa 15 anni viveva regolarmente e senza nascondersi a Gronau, nella Renania settentrionale del Paese.

Ti potrebbe interessare anche -> “Saman Abbas fatta a pezzi”: lettera anonima indica dove cercare il corpo

Arrivato in Cile insieme ad altri gerarchi nazisti tedeschi dopo la Seconda Guerra Mondiale, fu uno dei capi della terribile Colonia Dignidad, centro di detenzione nazista che negli anni Settanta si macchiò di omicidi, torture e abusi. Il dittatore Augusto Pinochet se ne servì per torturare e uccidere i suoi oppositori politici. Adesso che Falkenbrag è stato arrestato in Italia sarà la Corte d’Appello di Firenze a decidere se procedere con l’estradizione richiesta dal Cile.