Il dramma della piccola Arianna, morta a 13 anni dopo il vaccino

0
451

La piccola Arianna, morta a 13 anni dopo il vaccino: il dramma a Trepuzzi, provincia di Lecce, indetto il lutto cittadino.

Una vicenda dolorosa e tragica, sulla quale occorrerà fare piena luce, quella avvenuta nelle scorse ore a Trepuzzi, in provincia di Lecce. Protagonista di questo dramma è una ragazzina di soli 13 anni, che si chiamava Arianna e che è stata purtroppo inutilmente trasportata all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Il tutto è avvenuto nella mattinata di ieri. La piccola, appena 24 ore prima, era stata vaccinata contro il Coronavirus.

Ti potrebbe interessare anche -> Covid: diminuzione del tasso di positività, approvata terza dose per over 80

Secondo quanto riportato, infatti, la piccola aveva ricevuto la seconda dose vaccinale appena il giorno prima e le sarebbe stato somministrato il vaccino prodotto da Pfizer-BioNTech. Per chiarire se tra la somministrazione della seconda dose vaccinale e la morte ci sia una correlazione, sulla piccola verrà effettuata l’autopsia. Dall’esame arriveranno notizie più certe, ma le tempistiche lasciano comunque aperti dei dubbi.

Ti potrebbe interessare anche -> Vaccino anti-Covid per bambini under 12, Pfizer-BioNTech: “È sicuro

Lutto e dolore per la morte di Arianna, la ragazzina deceduta dopo il vaccino

Va detto in ogni caso che Arianna, la quale frequentava il primo anno del liceo scientifico Banzi di Lecce, sin dalla nascita aveva a che fare con una patologia cardiaca cronica ed era seguita da medici esperti dell’ospedale Gaslini di Genova. Giovedì mattina, la seconda dose vaccinale, poi nella notte il malore e i genitori che la accompagnano d’urgenza presso il pronto soccorso del vicino nosocomio del capoluogo leccese. Una corsa disperata, di appena pochi minuti, ma per la piccola non c’è stato nulla da fare.

Ora sotto i riflettori finisce proprio il vaccino somministrato, sebbene i medici e in particolare Rodolfo Rollo, direttore generale dell’Asl di Lecce, abbiano spiegato che “dopo una prima valutazione, non è stato possibile stabilire una correlazione tra il vaccino e la morte”. Ma i primi a volerci vedere chiaro sono proprio i medici e da qui la scelta di effettuare l’autopsia. Intanto, a Trepuzzi, popoloso centro tra Lecce e Brindisi, il paese è sotto choc e l’amministrazione comunale ha indetto il lutto cittadino per il giorno dei funerali.