Fiorentina-Napoli 1-2, blitz dei partenopei: pagelle e tabellino

0
97

Al Franchi gli azzurri di Spalletti riescono a rimontare e a portare a casa i tre punti in un match molto complicato. Koulibaly annichilisce Vlahovic

Fiorentina-Napoli, pagelle e tabellino

Fiorentina-Napoli, pagelle e tabellino

Fiorentina-Napoli, pagelle e tabellino

Fiorentina-Napoli, pagelle e tabellino –Il Napoli di Luciano Spalletti rimane in testa alla classifica di Serie A grazie a una vittoria molto sofferta sul campo della Fiorentina. I Viola erano andati in vantaggio con uno schema ben riuscito effettuato da Vlahovic e Martinez Quarta in area, ma gli azzurri sono ancora una volta riusciti a reagire allo svantaggio, pareggiando con Lozano (ribattuta in rete nonostante il rigore sbagliato da Insigne) e completando la rimonta al 50’ con un colpo di testa di Rrahmani, difensore sempre più titolare e decisivo nella formazione napoletana. In molte fasi della gara sono i padroni di casa a mettere alle strette i partenopei, ma grazie a tanta abnegazione e sacrificio, soprattutto di un pilastro difensivo come Koulibaly, che annichilisce completamente il centravanti serbo, gli ospiti conquistano la settima vittoria consecutiva in sette partite, conservando il punteggio pieno e continuando una cavalcata letteralmente frontale in questo inizio di stagione. Molto rammarico per la squadra di Italiano, che non ha mai rinunciato al gioco offensivo, ma il Napoli ha legittimato anche stavolta la posizione che occupa in classifica, trovando un assetto tattico che saprebbe mettere in difficoltà qualunque squadra del massimo campionato italiano, anche senza mandare in gol un bomber come Osimhen.

Fiorentina-Napoli 1-2, le pagelle del match

FIORENTINA


Dragowski 6 Para un rigore, gioca da libero quando la sua difesa ne ha bisogno. Sui due gol dei partenopei non ha alcuna responsabilità. Partita eccellente per il portiere polacco che si riconferma anche contro Osimhen e compagni una sicurezza per la sua retroguardia.
Biraghi 5,5 Rispetto al collega dell’altra fascia il mismatch è meno accentuato, con Di Lorenzo che è un cliente più difficile da superare. Il capitano però riesce a fare il suo, mantenendo sempre alto il baricentro dei padroni di casa.
Martinez Quarta 6,5
Un gol fondamentale nato da uno schema porta in vantaggio i suoi. Contro il Napoli non sarà la parola definitiva sulla gara, ma lui c’è e con Italiano se la ride al momento di una rete evidentemente provata tante volte in allenamento.  
Milenkovic 6
Non la solita mira di testa sotto porta, ma il suo ruolo è quello di difendere e, a parte qualche accelerazione di Osimhen, riesce a eseguire i propri compiti con ordine e disciplina.
Odriozola 6
Spinta continua sulla fascia destra. Lo spagnolo si propone bene giocando largo e mettendo Mario Rui in continua difficoltà, con il terzino napoletano che non sembra riuscire a tenere lo stesso passo.
Duncan 5,5
Continuo sostegno a centrocampo, per quanto il gioco viola si sviluppi soprattutto sulle fasce. Contiene gli inserimenti di Fabian Ruiz e Anguissa almeno per una parte di gara, costringendoli a ricorrere a Insigne e Lozano per poter far avanzare il pallone.
Pulgar 5,5
In campo dal primo minuto al posto di Torreira per dettare i tempi a centrocampo. Una buona prova, anche se calerà nel secondo tempo. Italiano sceglie allora di inserire l’uruguaiano a gara in corso.
Bonaventura 5,5
Uno dei più pericolosi in avvio, perché Jack ha sempre giocate interessanti per segnare e far segnare. La difesa partenopea però tiene, grazie anche a una coppia sempre più solida, come quella formata da Koulibaly e Rrahmani.
Gonzalez 6,5
Di Lorenzo non riesce a prenderlo praticamente mai. Al rientro dalla squalifica, l’argentino ha tutta la rabbia che serve per poter far male alla difesa partenopea, per quanto non riesca a trovare il gol.
Callejon 6
L’ex di questa gara offre Ttanta corsa, ma non riesce a incidere come ai suoi tempi migliori. A ogni modo si rende utile alla squadra per far scorrere il pallone sulla fascia.
Vlahovic 6
In veste di assistman serve su calcio piazzato a Martinez Quarta la pala dell’1-0. Uno schema di Italiano che sortisce il suo effetto contro la prima in classifica e che ha il serbo per protagonista. Nel secondo tempo meno lucido in un paio di circostanze, soprattutto quando ha modo di scaricare verso la porta.

Sottil 6,5 Entra al posto di Callejon e trova subito l’occasione per acciuffare il pareggio. Tra lui e il gol solo Ospina, che si oppone con un grande intervento.
Torreira 5,5 Al posto di Pulgar per 25’ minuti da regista al centro della mediana viola.
Benassi 6 Al posto di Odriozola nel ruolo di terzino, coperto già altre volte in passato. Forze fresche in fascia.
Maleh 6
Sostituisce Duncan per garantire fisicità al centrocampo viola anche negli ultimi minuti. Prova una conclusione, ma Koulibaly è praticamente invalicabile, oggi come sempre.
Kokorin SV
Al posto di Kokorin nel finale per il tutto per tutto che gli chiede Italiano.

NAPOLI

Ospina  6,5 Chiamato più volte a dire la sua per negare il gol ai padroni di casa. Su Sottil il suo intervento vale praticamente un gol, mentre ben poco aveva potuto fare nel primo tempo sul vantaggio di Martinez Quarta.
Mario Rui 5,5
Ancora troppo falloso, con l’eco del cartellino rosso rimediato in Europa League che lascia strascichi di nervosismo. Callejon e Odriozola non sono neanche gli avversari ideali da affrontare in fascia.
Koulibaly 7
La Fiorentina quest’anno sta mettendo in difficoltà ogni difesa. Con uno schema brillante di Italiano i Viola vanno in vantaggio sorprendendo anche lui, ma da quel momento in poi il senegalese sarà il solito pilastro della difesa azzurra. Vlahovic non riesce a superarlo praticamente mai.
Rrahmani 7
Un’altra grande prestazione. Sempre più titolare accanto a Koulibaly al posto di Manolas. In questa occasione corona la sua partita anche con un gol di testa, che porta in vantaggio i partenopei.
Di Lorenzo 5,5
Prova a non subire troppo Biraghi, anche se contro Gonzalez va spesso in difficoltà. Non ha troppo modo di salire per dare il suo contributo in avanti.
Anguissa 6,5
Da qualche parte nasconde il terzo polmone. Arriva su ogni pallone, anticipa gli avversari e rilancia la manovra offensiva dei partenopei. Giocatore ormai inamovibile del centrocampo napoletano.
Fabian Ruiz 6
Imposta molte volte giocando liberamente al fianco di Anguissa, che gli recupera e serve palloni. Contro questa Fiorentina non è però semplice concedersi le solite incursioni per tentare qualche conclusione da fuori area, partecipando attivamente all’azione offensiva.
Insigne 5
Prova subito ad accendere la manovra offensiva dei partenopei, soprattutto per reagire al vantaggio viola. Deve però ringraziare Lozano per la ribattuta a rete e la firma del pareggio, perché il calcio di rigore guadagnato da Osimhen lo aveva sbagliato. Esce lamentandosi della scelta di Spalletti di sostituirlo.
Zielinski 5,5
Quasi completamente assente nella prima metà di gara.
Lozano 7
Accelera quando il Napoli deve recuperare una rete di svantaggio. Suo il gol dell’1-1, ribattendo a rete la respinta di Dragowski sul rigore di Insigne.
Osimhen 6,5
Non ha troppi palloni utili da giocare a inizio match, ma alla prima accelerazione conquista subito un rigore. Con una grandissima giocata in rovesciata, specchio del suo stato di forma, sfiora la rete dell’1-2, ma nella mira manca un metro alla porta difesa da Dragowski. Non riuscirà a far gol, ma il suo contributo in avanti e le innumerevoli accelerazioni non si mettono in discussione.

Elmas 6 In campo al posto di un opaco Zielinski per provare a chiudere la partita.
Politano 6,5
Nel tandem consuetudinario con Lozano, sostituisce il messicano per provare a fare la differenza con la sua velocità quando gli avversari sono meno freschi. Un’ottima chance si spegne sul fondo, ma l’attaccante è andato molto vicino alla rete che avrebbe chiuso la partita.
Demme 5,5 In campo al posto di capitan Insigne per dare maggiore sostanza al centrocampo quando il Napoli è in vantaggio per 2-1. I pochi minuti non gli risparmiano però l’ammonizione.
Mertens SV
Esordio stagionale per il belga, che sembra avere finalmente superato il problema alla spalla. Certamente non oggi, ma in futuro potrebbe risultare molto utile alla causa di Spalletti, se il recupero della condizione ideale proseguirà come deve.
Petagna SV
Nel finale al posto di Osimhen, unicamente per far rifiatare il nigeriano e provare a mantenere il baricentro alto, limitando i pericoli.

 

Fiorentina-Napoli 1-2: Tabellino e Highlights

Reti: Martinez Quarta 28’, Lozano 38’, Rrahmani 50’

Fiorentina (4-3-3): Dragowski, Biraghi, Martinez Quarta, Milenkovic, Odriozola, (Benassi 77’) Duncan (Maleh 77’), Pulgar (Torreira 65’), Bonaventura (Kokorin , Gonzalez, Callejon (Sottil 57’), Vlahovic.

Allenatore: Vincenzo Italiano

Napoli (4-2-3-1): Ospina, Mario Rui, Koulibaly, Rrahmani, Di Lorenzo, Anguissa, Fabian Ruiz (Mertens 84’), Insigne (Demme 70’), Zielinski (Elmas 57’), Lozano (Politano 57’), Osimhen (Petagna 84’).

Allenatore: Luciano Spalletti

Arbitro: Simone Sozza

Ammoniti: Bonaventura, Martinez Quarta, Pulgar, Anguissa, Mario Rui, Demme

Espulsi: –

 

Potrebbe interessarti anche: Bologna-Lazio 3-0: rilancio emiliano

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Highlights QUI