Dan Petrescu, chi era il miliardario morto nell’aereo caduto

0
201

Dan Pretrescu, veniva soprannominato “Il miliardario dell’ombra”, aveva 68 anni ed era proprietario dell’aereo caduto a San Donato Milanese.

Dan Petrescu, chi è il milionario morto nell'incidente aereo (Foto dal web)
Dan Petrescu, chi è il milionario morto nell’incidente aereo (Foto dal web)

Secondo la tv romena il suo patrimonio ammonta da uno a 3 miliardi di euro, secondo l’Agi, il milionario aveva spostato la residenza nel Principato di Monaco, per questo motivo ogni conto sul suo patrimonio potrebbe risultare molto riduttivo.

L’immobiliarista di 68 anni amava fare affari con il mondo sportivo, l’aereo dove è morto venne acquistato nel 2015 dal miliardario con Vova Cohn, un azionista della squadra di calcio Dinamo Bucarest.

L’uomo miliardario era partner in affari con l’ex tennista rumeno Ion Tiriac, non amava esibire la sua ricchezza, non ostentava i suoi possedimenti e il suo stile di vita, circolava con un auto poco appariscente e con abiti comuni.

Proprio per questo suo modo di fare veniva soprannominato “Il miliardario dell’ombra” i giornali romeni hanno trovato dei forti interessi in Unicredit iriac Bank, aveva collegamenti anche nell’holding Rocar e nel settore immobiliare.

Era proprietario di alcuni ipermercati e centri commerciali immobiliari nel suo Paese, i suoi possedimenti ammontano a circa 20 ipermercati in tutto il Paese.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Afghanistan: il calciatore Zaki Anwari morto cadendo da un aereo USA

Dan Petrescu, sull’aereo c’erano sua moglie, suo figlio e un’altra famiglia

Nell’aereo c’era la famiglia dell’uomo pavese Filippo Nascimbene 33enne, sua moglie e suo figlio piccolo hanno perso la vita, con loro c’era anche la suocera di Filippo Nascimbene.

Tutti erano di nazionalità francese, il gruppo stava volando per Olbia, in Saregna, il milionario aveva un’enorme villa, nella stessa villa lo stava aspettando sua madre ormai anziana, 98enne, dovevano festeggiare un battesimo in famiglia.

Il milionario era proprietario di una vasta quantità di edifici che ha ceduto durante gli anni a diverse catene commerciali, tra questi ci sono gli ipermercati Metro e Real.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Addio a Petr Kellner: il miliardario è morto in un incidente in elicottero

Il suo patrimonio è stato coltivato anche con la partnership con Ion Tiriac, è uno degli uomini più ricchi della Romania, dopo aver trascorso diversi anni in Germania per sfuggire da Nicolae Ceausescu è tornato in Romania per alcuni affari riguardanti i suoi centri commerciali.

Il milionario è stato anche fondatore della prima banca privata romena, estendendo diversi business verso il settore assicurativo, immobiliare ed economico. Infatti fu il primo uomo ad essere elencato nella lista dei “Paperone” nel 2007 pubblicata dalla rivista hi-tech Forbes.