Nikolaos Tsoumanis, calciatore greco trovato ucciso nella sua auto

La famiglia di Nikolaos Tsoumanis aveva denunciato la sua scomparsa. Questa mattina all’alba il tragico ritrovamento della polizia

Nikolaos Tsoumanis

Un evento che sconvolge il calcio greco: Nikolaos Tsoumanis, terzino sinistro di 31 anni, è stato trovato senza vita nella sua auto con le mani legate. Lunedì pomeriggio la famiglia aveva denunciato la scomparsa e le ricerche delle forze dell’ordine si sono concluse in modo tragico e macabro.

Tsoumanis è stato ritrovato dai poliziotti con le mani legate da una fascetta e secondo una prima osservazione del medico legale sarebbe morto per asfissia. Il ritrovamento è avvenuto nel porto turistico di Kalamaria, a sette chilometri da Salonicco. Il calciatore era ancora vivo ma gli immediati soccorsi chiamati dalla polizia e la corsa in ospedale sono stati inutili poiché è morto poco dopo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Manuel Bortuzzo, la ex fidanzata piange al Grande Fratello Vip – VIDEO

Nikolaos Tsoumanis, indaga la polizia

I media greci ora si interrogano sui motivi e su chi abbia potuto compiere un gesto del genere. In attesa degli esami che verranno effettuati sul suo corpo i giornali che riportano la drammatica vicenda sono pieni di ipotesi e cercano di raccogliere le testimonianze di chi lo conosceva. Secondo alcuni il terzino ultimamente aveva dei problemi, forse derivati da questioni finanziarie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook down: si può chiedere il risarcimento danni?

La carriera di Tsoumanis

Il calciatore attualmente era in forza al Makedonikos, squadra di terza divisione (la Serie C italiana) ma ha vestito le maglie di vari club in Grecia come lo Skoda Xanthi, il Kerkyra, e l’Aris Salonicco, società dov’era poi tornato dopo la parentesi Panthrakikos. Nel suo curriculum c’è anche l’Apollon Pontou per un totale di oltre 150 presenze tra i professionisti. Vantava anche alcune presenze nella Nazionale Under 21.