Polina Kochelenko: la modella trovata morta era una star dei reality

0
234

Il giallo di Polina Kochelenko sbarca anche a ‘Chi l’ha visto’: la modella russa trovata morta nel Pavese era stata una star dei reality.

(Facebook)

Anche la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’, in onda il 6 ottobre su Raitre, si occupa del caso di Polina Kochelenko, addestratrice cinofila e modella di origine russa, che è stata trovata morta annegata nel Pavese, lo scorso 18 aprile. Pochissimi i dubbi – per i familiari – che la donna sia stata uccisa, sul suo corpo trovato nella roggia Malaspina a Valeggio, dove la 35enne si era da poco trasferita, sono evidenti i segni della morte violenta, sostengono.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Dayane Mello: chi è Nego Do Borel, l’uomo accusato di averla molestata

La prima a non credere all’ipotesi della disgrazia è sua madre Alla Vladimirovna Kochelenko, che non riesce da darsi pace dopo la morte della figlia e che spinge perché si indaghi e si scopra chi possa aver ucciso sua figlia. La giovane donna con una forte passione per gli animali venne rinvenuta cadavere dai sommozzatori dei vigili del fuoco. Le esili speranze di trovarla in vita, dunque, si sono infrante a metà aprile 2021.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Dayane Mello: Le Iene in Brasile per salvarla dal reality delle violenze

Le prime indagini sulla morte di Polina Kochelenko

Il corpo della giovane donna, come sottolineato, si trovava nella roggia Malaspina, a circa 800 metri da dove – poco prima del ritrovamento del cadavere – erano state rinvenute le sue chiavi di casa. Secondo la ricostruzione, Polina Kochelenko era uscita di casa con sei cani. La prima tesi fu quella della disgrazia: quattro dei suoi cani vennero trovati subito, altri due erano scomparsi. Si pensò così che la donna fosse caduta nel canale dove poi è stata ritrovata, probabilmente nel tentativo di salvare i due animali.

Il magistrato di turno della procura ha disposto l’autopsia sul corpo della giovane donna, che aveva una profonda ferita alla testa. Ferita che però – secondo la versione degli inquirenti – la donna si sarebbe procurata andando a sbattere contro qualche ostacolo, mentre si trovava nel corso d’acqua, la cui corrente l’aveva trascinata via. Ma i dubbi su questa versione dei fatti sono tanti e per questo la mamma della donna non ha mai creduto alla tesi dell’incidente.

Le parole della mamma di Polina: la figlia è stata uccisa?

Claudio Ghini, investigatore privato di Stradella, ha ricevuto mandato da Alla Vladimirovna Kochelenko, mamma della vittima, perché si faccia luce sulla vicenda. Dietro la morte di Polina Kochelenko, secondo la versione dei fatti promossa dalla mamma e dall’investigatore privato, ci potrebbe essere un episodio di ricettazione, un tentato furto di animali finito in tragedia. Infatti, i due cuccioli – che non sono mai stati ritrovati – avrebbero avuto un valore commerciale di circa 5mila euro ognuno. Insomma, dietro la morte della giovane donna ci sarebbe un movente economico.

Si tratta infatti di cuccioli di pastore tedesco di alta genealogia che le aveva affidato il centro cinofilo di San Genesio e che avevano sette mesi ognuno. Cuccioli dunque di grande valore economico, ma non solo: erano animali che avevano già sviluppato una propria autonomia, raggiunto un peso importante e anche perfettamente in grado di nuotare. La mamma della donna scomparsa si chiede dunque come possa essere successo. L’interrogativo della donna al ‘Corriere della Sera’ è stato questo: “Mia figlia li addestrava anche a nuotare e, soprattutto, lei sapeva nuotare bene. Non può essere annegata”, riassume.

Il passato in un reality show di Polina Kochelenko

La vittima di questa vicenda, che si tinge di giallo e della quale ora parlano anche trasmissioni televisive e giornali, si chiama Polina Kochelenko, dunque, e ha un passato che è riemerso immediatamente dopo la sua morte. L’ex modella, che era diventata istruttrice cinofila molto esperta, aveva infatti partecipato sei anni fa a un reality show, anzi nello specifico a un dating show, intitolato “L’isola di Adamo ed Eva” e andato in onda su Deejay Television nel 2015.

La trasmissione – per certi versi simile a un altro reality show molto fortunato ovvero ‘Nudi e Crudi’ – era condotta da Vladimir Luxuria e il format era ambientato in Croazia, sull’isola di Meleda. Qui, infatti, nella natura selvaggia, due protagonisti – rigorosamente nudi – si incontravano e facevano la reciproca conoscenza. In seguito, approfondivano vestiti la conoscenza. A una puntata del dating show aveva partecipato la modella russa, che aveva conosciuto il dj milanese Stefano La Cava, all’epoca 26enne.