Apprensione per Tenè, la piccola di due anni scomparsa da oltre un mese

0
189

Di Tenè non si hanno notizie dal 27 agosto e forse è stata rapita dalla madre naturale: l’appello lanciato dal padre e dalla famiglia adottiva

tenè
La piccola Tenè, scomparsa 40 giorni fa (foto Facebook)

È dal 27 agosto che non si sa più nulla della piccola Tenè Mane, la bambina di soli due anni che era affidata a una famiglia a Corato, in provincia di Bari. Con lei è scomparsa anche Jacob, la madre biologica e si pensa che la donna abbia rapito la piccola. La denuncia è stata fatta dal padre biologico e dai genitori adottivi.

“Abbiamo motivo di pensare che madre e figlia possano essere in pericolo, per questo abbiamo presentato denuncia di scomparsa”, ha spiegato l’avvocato che sta seguendo la vicenda, Tiziana Tandoi. Quel giorno la bambina doveva essere riconsegnata alla famiglia adottiva ma ciò non è mai successo.

Il padre è giunto in Italia nel 2015 e con Jacob, ha avuto la bambina. L’uomo si è per reso conto che la donna non era in grado di occuparsi della piccola e così di comune accordo la piccola era stata affidata a una famiglia del posto che non ha mai impedito ai genitori di farle visita. La principale preoccupazione del padre è proprio dovuta allo stato della madre: secondo lui non vuole bene alla figlia e non può gestirla.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Carlo Acutis, la mamma: “Un ragazzo normale diventato straordinario”

Tenè, l’appello della famiglia

Foto Facebook

Ibrahima, il padre naturale, si è unito alla famiglia adottiva nelle ricerche, lanciando subito sui social i messaggi di richiesta d’aiuto e i numeri per rintracciarli nel caso qualcuno vedesse la bambina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> USA: Biden instituisce l’Indigenous Peoples’ Day

Tutta la comunità di Corato si è stretta intorno alla famiglia e al padre per cercare la piccola che parla solo italiano mentre la madre biologica solo francese. Sarebbe quindi impossibile per loro comunicare.