Mattia Villardita, lo Spiderman degli ospedali emoziona a Tu si que vales

0
169

Ha commosso davvero tutti il racconto del giovane Mattia Villardita nella puntata di sabato 9 ottobre di Tu si Que Vales. Ecco la storia

Mattia Villardita

Fino alla sera di sabato 9 ottobre Mattia Villardita, 28 anni da Savona, era un personaggio conosciuto, suo malgrado, solo nelle corsie degli ospedali pediatrici e tra i familiari ed i piccoli pazienti della strutture che li ospitano.

—>>> Leggi anche “Ma ndo te seguimo”, Sabrina Ferilli accende subito Tu si Que Vales 2021

Dall’ultima puntata di Tu si Que Vales la sua fama è destinata a crescere e a far crescere, al tempo stesso, il suo messaggio di speranza e la sua immensa, incredibile e piena d’amore opera di volontariato. Vediamo di cosa si tratta.

Chi è Mattia Villardita, lo Spiderman del Gaslini

Alla fine degli anni Novanta e nei primi anni del nuovo millennio il piccolo Mattia ha sofferto di una grave malformazione congenita. Questa patologia lo ha obbligato dai primi anni della sua vita e fino al 2012 a frequentare, purtroppo spesso, l’Istituto Giannina Gaslini, meglio conosciuto come Ospedale Gaslini.

Il Gaslini, ricordiamo, è uno dei principali istituti di ricovero e cura di tipo pediatrico presenti in Italia. Peraltro a carattere scientifico. L’ospedale si trova a Genova nel quartiere di Quarto a poche centinaia di metri da mare. Mattia Villardita, come detto, lo ha frequentato spesso e, come ha riferito ai giudici, di Tu si Que Vales dal suo lettino di ospedale sognava un saluto da parte del suo idolo Spiderman. “Immaginavo che venisse alla mia finestra a rincuorarmi”.

Crescendo Mattia ha per fortuna e grazie al Gaslini, superato il problema, ma questo Dono gli ha fatto venire un’idea geniale: “Perché non andare davvero come Spiderman a salutare i bambini ricoverati in Ospedale?”.

E’ partito cosi il progetto, che lo vede protagonista, di presentarsi negli ospedali dai bambini proprio come ha sempre sognato da piccolo. Un progetto a cui si sono “aggregati” altri supereroi e che ha attirato l’attenzione di Papa Francesco che lo ha voluto in udienza per conoscere i dettagli dell’azione.

“Vorrei ricordarvi due cose – ha sottolineato in diretta Mattia Villardita – non arrendetevi mai e non dimentichiamoci di essere umani e di aiutare il prossimo”.