Red Canzian, “vivo per miracolo”: l’ex Pooh e la terribile malattia

0
402

Per la prima volta dopo anni di silenzio e mezze ammissioni Red Canzian ha parlato delle due malattie per le quali ha seriamente rischiato di morire. Ecco di cosa si tratta.

Red Canzian

Bruno Canzian, in arte Red da Quinto di Treviso, 70 anni il prossimo 30 novembre è uno dei personaggi più amati e seguiti della musica italiana. E’al tempo stesso compositore, cantante, polistrumentista e produttore discografico.  E’, ovviamente, conosciuto soprattutto per essere uno dei membri dei cosiddetti “Beatles italiani”, I Pooh.

Canzian non fa parte del nucleo storico del Pooh ma entra nel gruppo solo nel 1973, sette anni dopo la nascita, quando la band sta provinando diversi musicisti per sostituire Riccardo Fogli appena uscito dalla formazione per tentare l’avventura da solista.

Le due volte che Red Canzian ha rischiato la vita

Red Canzian viene scelto, dopo una storica audizione a Roncobilaccio, tra 300 concorrenti. Il resto è storia. Quello che si sa meno di Canzian riguarda la vita privata. Sappiamo che dal 2000 è sposato con Bea Niederwieser, che è separato da Delia Gualtiero da cui ha avuto la figlia Chiara e che in passato ha avuto flirt con Marcella Bella, Patty Pravo, Loredana Bertè e Serena Grandi. Si mormora anche con Mia Martini e che sia la causa della lite con la sorella ma non ci sono conferme.

Ma sappiamo anche, per stessa confessione dell’ex esponente dei Pooh, ha rischiato per ben due volte di morire. La prima è accaduta nel 2015 quando l’autore di alcuni dei gioielli della storica band italiana, Uomini Soli giusto per citare la più titolata, ha subito l’esplosione di una aorta. La fortuna e la prontezza di chi gli era accanto hanno fatto si che Canzian fosse soccorso repentinamente e che fosse letteralmente strappato alla morte.

—>>> Leggi anche Red Canzian: la lotta contro il tumore dell’ex Pooh

Il secondo grave rischio Canzian lo ha corso nel 2020 quando dopo una serie di accertamenti clinici ha scoperto un tumore al polmone sinistro erede di un melanoma del 2008. L’artista trevigiano in quel caso è stato diretto e risoluto. Il fatto è stato scoperto il 13 settembre, il 23 settembre aveva le prove, si è fatto operare di urgenza ed in dieci giorni era sul palco a suonare.