Spagna-Francia 1-2, Nations League ai Bleus: tabellino e highlights

0
99

I francesi rimontano la formazione di Luis Enrique con le reti di Benzema e Mbappé nel secondo tempo, ribaltando il vantaggio di Oyarzabal

Spagna-Francia, tabellino e highlights

Spagna-Francia, tabellino e highlights

 

Spagna-Francia, tabellino e highlights – Spagna e Francia scendono in campo a San Siro per l’assegnazione del trofeo di Nations League 2021. Nel pomeriggio l’Italia ha battuto il Belgio per 2-1, aggiudicandosi il terzo gradino del podio. La squadra di Luis Enrique e quella di Didier Deschamps hanno così la possibilità di mettere in bacheca un altro trofeo. Formazione iberica con il consueto 4-3-3, tecnico francese che preferisce invece rischiare la difesa a tre, con quattro centrocampisti e Griezmann nella posizione di trequartista alle spalle delle due punte Mbappé e Benzema. La partita, pur avendo tanti interpreti dotati di grande classe, non regala particolari emozioni nella prima frazione di gioco, con le porte che rimangono inviolate e le azioni da gol che latitano. Inizialmente molto tattica, la partita diventa presto un match bloccato, senza che vi possano essere episodi determinanti. La gara non propende così né per l’una né per l’altra squadra. La Spagna si propone molto bene con Gavi, anche se Oyarzabal e Ferran Torres non trovano spazi, mentre Sanabria rimane isolato in avanti. Tutto questo nonostante Varane si infortuni al 40’ e venga sostituito solo tre minuti dopo dal giovane e inesperto a questi livelli Upamecano. Dall’altra parte Mbappé e Benzema non trovano il giusto spiraglio, per quanto Pogba sia tra i giocatori più attivi della manovra francese nel corso di tutto il primo tempo. Le squadre vengono così richiamate al 45’ dall’arbitro Anthony Taylor negli spogliatoi senza che nessuna delle due squadre sia riuscita a sbloccare il punteggio.

La ripresa

Nel secondo tempo la partita cambia completamente volto nell’ultimo quarto di gara, perché è in quel momento che, sul ribaltamento di fronte la Spagna riesce ad andare in vantaggio, proprio quando il terzino del Milan e dei Bleus Theo Hernandez colpisce la traversa con un tiro molto forte, prima vera e propria azione da rete del match, la difesa francese viene colta di sorpresa e subisce la rete di Oyarzabal, anche per una disattenzione difensiva di Upamecano. Grande esultanza per la Roja e per tutto il pubblico iberico presente sugli spalti del Meazza, ma il vantaggio della Spagna dura appena un minuto. Bastano sessanta secondi a un giocatore esperto come Benzema per pareggiare subito i conti con un grande tiro a giro piazzato sotto l’incrocio dei pali che Unai Simon riesce solo a sporcare nella traiettoria con il guantone. La partita al 66’ si accende così all’improvviso, con gli spagnoli che vengono colpiti nell’orgoglio dopo una serie di occasioni per i francesi e la rete di Mbappé che completa la rimonta all’80’, cioè a soli dieci minuti dal triplice fischio dal direttore di gara Taylor. La seconda rete dei francesi non sarebbe regolare, per una posizione in fuorigioco dello stesso Mbappé, ma il Var decide comunque di convalidare i 2-1, giudicando come giocata valida la deviazione di un difensore della Roja al momento dell’assist di Theo Hernandez. Il secondo tempo recupera così quanto il primo non era riuscito a dare al pubblico. Con la Francia in vantaggio, saranno gli iberici a provarci con maggiore convinzione, nonostante concedano grandi spazi al contropiede degli avversari. Un’occasione d’oro per Oyarzabal segue quella di Marcos Alonso, ma in questo caso è Lloris a negare la rete del pareggio della Roja con un intervento da distanza ravvicinata che ha il valore di un gol. I Bleus hanno tante opportunità di chiudere la partita, ma nella maggior parte dei casi Mbappé pecca di gioventù, perché preferisce affidarsi alla sua velocità piuttosto che giocare insieme ai compagni, facendoli salire e partecipare all’azione offensiva di rimessa. Allo stesso tempo, neanche durante il recupero la Spagna si sentirà tuttavia sconfitta, in svantaggio di una sola rete, perché Lloris sarà costretto a un’altra parata praticamente fondamentale. Anche lo stesso Unai Simon salirà fino all’area di rigore avversaria, per un paio di calci piazzati, pur di acciuffare il pareggio nel finale ma, nonostante gli sforzi massimi della formazione di Luis Enrique, saranno i francesi ad aggiudicarsi la Nations League 2021, alzando così il primo trofeo dopo il trionfo nel Mondiale di Russia 2018. Nulla da fare così per i giovani iberici, che avevano incantato contro la Nazionale di Roberto Mancini e avevano provato fino alla fine ad allungare la finale, dopo aver subito una cocente rimonta. Decisivi ancora una volta l’esperto Benzema e il giovane rampante Mbappé nel decidere la partita. Dopo un primo tempo bloccato, si è accesa la scintilla e i campioni più attesi in campo sono riusciti a illuminare la scena. Contro il gioco bello e corale degli iberici questa volta hanno avuto la meglio le individualità delle quali i Bleus possono godere, che hanno messo a segno due reti degne di essere riviste alla moviola. La Spagna, che ha praticamente il ricambio generazionale già pronto, avrà comunque nuove opportunità per rifarsi anche nelle competizioni future, ma per ora sarà la Francia ad alzare e godersi un nuovo trofeo da aggiungere in bacheca. Il prossimo appuntamento per le nazionali, dopo il termine delle partite di qualificazione a novembre, saranno i Mondiali in Qatar il prossimo inverno (con la stagione proprio come incognita, nel pieno dei campionati di club), con anche l’Italia di Mancini, già campione d’Europa, che spera di rifarsi, dopo questa competizione nella quale si è qualificata solo come terza, nonostante ne fosse la nazione organizzatrice. Le semifinali e le finali a quattro hanno comunque offerto partite divertenti da vedere, tutt’altro che scontate negli esiti finali, anche se la Francia si riconferma tra le nazionali favorite per la vittoria dei prossimi titoli mondiali, ma certamente non l’unica.

 

Potrebbe interessarti anche: Italia-Spagna 1-2: Roja in finale

Segui gli aggiornamenti della Nazionale su Twitter

Spagna-Francia 1-2: Tabellino e Highlights

Reti: Oyarzabal 64’, Benzema 66’, Mbappé 80’

Spagna (4-3-3): Unai Simon, Marcos Alonso, Garcia, Laporte, Azpilicueta, Rodri (Fornals 85’), Busquets, Gavi (Koke 75’), Oyarzabal, Ferran Torres (Merino 84’), Sarabia (Yeremy Pino 61’).
Allenatore: Luis Enrique

Francia (3-4-1-2): Lloris, Kimpembe, Varane (Upamecano 43’), Kounde, Theo Hernandez, Pogba, Tchouameni, Pavard (Dubois 80’), Griezmann (Veretout 93’), Mbappé, Benzema.
Allenatore: Didier Deschamps

Arbitro: Anthony Taylor

Ammoniti: Pogba, Kounde, laporte, Mbappé

Espulsi: 

Highlights QUI