Enco Vitulli: il caso del giovane scomparso prosegue con rivelazioni shock

0
284

Novità per il caso di Enco Vitulli, ragazzo originario di Napoli, precisamente del quartiere Secondigliano, dal quale è scomparso a partire dall’11 febbraio del 2020. In seguito all’appello su “Chi l’ha visto?” la madre ha ricevuto delle telefonate rivelatorie.

Enco Vitulli

In questi giorni si è parlato del caso di Enco Vitulli: ragazzo originario di Secondigliano, a Napoli, è scomparso dal suo quartiere a partire dall’11 febbraio del 2020.

23 anni al momento della scomparsa, occhi castani e capelli castani, altezza 1,78 m e un tatuaggio sulla tempia con scritto il suo nome come segno distintivo: la madre di Enco ha fatto un appello nel programma “Chi l’ha visto?”, chiedendo sostegno alla comunità napoletana durante la serata di mercoledì 6 Ottobre 2021.

In seguito all’appello, la madre di Enco ha ricevuto due telefonate con degli indizi sulla scomparsa del ragazzo. Pino Grazioli, giornalista ed editore di Tv Paradise di Napoli, ha postato su TikTok due video insieme alla donna. I due si trovavano a Scampia, alla ricerca della verità.

Enco Vitulli: i video di Pino Grazioli durante la ricerca del giovane


Come viene spiegato nel primo video pubblicato su TikTok da parte di Pino Grazioli, la madre di Enco ha ricevuto due telefonate molto importanti.

La prima telefonata è stata fatta da parte di una ragazza che avrebbe rivelato alla madre di Enco che il figlio negli ultimi tempi svolgeva il ruolo di “palo” nello spaccio di droga nella zona dei “Sette Palazzi”. La seconda telefonata, invece, avrebbe svelato il luogo in cui potrebbe trovarsi il corpo Enco: la Vela Celeste, a Scampia.

Il secondo video mostra l’intervento della polizia a Scampia, dove dovrebbe trovarsi il corpo del giovane, per verificare la situazione. Grazioli era insieme alla madre e, con il suo cellulare, ha ripreso attimi di tensione ed agitazione. Secondo il giornalista, Enco potrebbe essere stato ucciso.