Morto Granville Adams, l’attore era una star delle serie tv

0
87

Granville Adams, l’attore noto per la sua interpretazione di Zahir Arif in “Oz” della HBO, è morto dopo una lunga lotta contro il cancro. Aveva 58 anni.

Un grave lutto ha colpito il mondo delle serie tv in queste ore: Granville Adams, l’attore noto per la sua interpretazione di Zahir Arif in “Oz” della HBO, è morto dopo una lunga lotta contro il cancro. Aveva 58 anni. La notizia è stata condivisa in Rete dallo showrunner e produttore esecutivo di “Oz” Tom Fontana sul suo Instagram. Questi insieme alla star di “Oz” Dean Winters hanno lanciato una campagna GoFundMe all’inizio di quest’anno per aiutare Adams e la sua famiglia a pagare le cure mediche dell’attore.

Leggi anche –> Drammatico incidente: attore morto sul palco del Bolshoi di Mosca

La campagna ha continuato a raccogliere $ 99.800, superando il suo obiettivo di $ 69.500, sebbene sia rimasta attiva poiché Adams ha continuato a richiedere cure. “Come molti di voi sanno, al nostro amico e fratello Granville Adams è stato diagnosticato un cancro”, ha scritto Fontana su GoFundMe a gennaio. Poi continuava: “In pochi mesi, le spese mediche sono salite alle stelle a livelli astronomici. Non solo deve combattere questa malattia spietata, ma ora deve coprire le spese ospedaliere che la compagnia assicurativa si rifiuta di pagare”.

Leggi anche –> Bogotà de “La casa di carta”: il dramma dell’attore Hovik Keuchkerian

Il dramma della morte dell’attore Granville Adams

Da qui arrivava poi l’appello: “Vogliamo riunirci e mostrare a Granville il nostro amore saldando i conti di questo trimestre, dando a Granville un sostegno concreto nella sua lotta contro questa malattia”. Adams è stato un membro del cast in tutte e sei le stagioni di “Oz”, interpretando Zahir Arif in 48 episodi. Dopo essere stato incarcerato per possesso di merce rubata, Arif subisce una trasformazione e si riforma attraverso l’Islam per diventare uno dei prigionieri più tranquilli nel carcere statale di Oswald.

Adams ha anche avuto un ruolo in “Homicide: Life on the Street” della NBC ed è apparso in “Empire”. Nel 2007, Granville Adams è stato scagionato dall’accusa di omicidio colposo dopo che un alterco in una discoteca ha portato alla morte di un uomo. Gli avvocati di Adams hanno invocato l’autodifesa, mentre i pubblici ministeri non sono stati in grado di dimostrare che Adams avesse agito con negligenza durante l’alterco. Dolore e lutto da più parti per la sua morte.