Raimondo Todaro subisce un lutto: “Ti porterò nel cuore”

0
170
Un grave lutto per Raimondo Todaro, il professore di Amici 21, che in queste ore ha colpito una sua amica conosciuta a maggio.

 

Raimondo Todaro sul suo profilo Instagram (@todaroraimondo) annuncia ai suoi fa una tristissima notizia, la sua piccola amica Chiara è morta a causa della leucemia. Il ballerino professionista ha conosciuto la ragazza grazie al Centro Verga, un sistema che si impegna nell’attività di accudimento e animazione rivolta a bambini malati di leucemia e famiglie, in strutture residenziali e semiresidenziali. Pochi mesi fa a Monza c’è stato l’incontro dentro una stanza d’ospedale, e Raimondo le aveva regalato un momento speciale di danza insieme.

Ecco le parole di Todaro sui social: “Ciao Chiara, quando ho accettato il progetto del Comitato Verga l’ho fatto col cuore ma avevo una paura, una grande paura, quella di non rivedere più alcuni di voi. Sappi che quel giorno è stato molto più speciale per me che per te. Ti porterò sempre nel cuore. R.I.P”.

Il ballerino professionista di Amici di Maria De Filippi è da tempo impegnato con i giovani pazienti del Centro Maria Letizia Verga. La musica e la danza aiutano i piccoli pazienti nell’affrontare nel modo migliore la malattia. Nel giorno dell’incontro Raimondo aveva conosciuto i suoi allievi ricoverati al Centro che per mesi avevano seguito da remoto le sue lezioni di ballo. Finalmente la piccola chiara in quell’occasione era riuscita a muoversi a ritmo di bachata seguendo i passi del maestro nonostante avesse attaccata la colonnina delle flebo.

Dopo questo momento Todaro ha fatto anche una lezione di ballo dal vivo nella struttura dell’ospedale. A fine giornata il danzatore afferma che l’esperienza al Centro Maria Letizia Verga è un’emozione unica. “Sono felice di poter continuare a dare e ricevere emozioni in questa nuova bellissima avventura”, afferma il ballerino.

POTREBBE INTERESSARTI: Mauro Icardi smentisce la separazione, Wanda Nara no: ecco la verità

In quell’occasione, la dottoressa Adriana Balduzzi, ha ricordato quanto sia importante intrattenere i giovani pazienti, che nell’ultimo anno e mezzo hanno dovuto soffrire le limitazioni anti Covid che hanno fatto interrompere quasi tutti gli esercizi ludici.