Sicilia: allarme maltempo, un morto e una dispersa a Scordia

Allarme maltempo in Sicilia e Calabria. I maltempo ha colpito in particolare il lato orientale della Sicilia: le forti alluvioni hanno provocato degli allagamenti lungo le strade e il fiume Simeto è esondato. 

Nella giornata di ieri è stato dato l’allarme per via del maltempo che si è abbattuto in Sicilia e Calabria. In particolare, la Sicilia orientale ha subito vari danni a causa delle forti alluvioni che hanno provocato degli allagamenti lungo le strade.

Maltempo
Getty Images

A Scordia, in Catania, il fiume Simeto è esondato e molte auto sono state trascinate dall’acqua. Alcune persone, compresi dei turisti, si sono ritrovate intrappolate. Una coppia non è ancora stata ritrovata: marito e moglie, rispettivamente 67 e 54 anni, si trovavano sulla Sp28 in contrada Ogliastro, a qualche chilometro da Scordia.

Maltempo in Sicilia, strade bloccate e voli cancellati

Con quasi 150 millimetri di pioggia precipitati nella zona, è stato superato il record dell’1 novembre del 2015: corrispondono alla quantità che solitamente viene registrata in più mesi.

Maltempo Sicilia
(screenshot video)

A causa dell’esondazione del Simeto è stata provvisoriamente chiusa la strada statale 194 “Ragusana” a Catania, in entrambe le direzioni dal km 0,300 al km 1. Lo stesso vale per la strada statale 120 “Dell’Etna e delle Madonie”, chiusa dal km 176,00 al km 179,000 all’altezza di Bronte (Catania). Anche la strada statale 385 “Di Palagonia” è stata chiusa in entrambe le direzioni dal km 25 al km 29 all’altezza di Lentini, in Siracusa, per la presenza di detriti e fango.

A causa del maltempo i disagi hanno coinvolto anche il traffico aereo: decine di voli sono stati cancellati o dirottati, in particolare in Catania e, di conseguenza, a Palermo. Si sono accumulati anche diversi ritardi per gli altri voli.

Diverse persone sono state soccorse dopo essere rimaste bloccate per via delle alluvioni. Ieri sera i vigili del fuoco di Trapani e la squadra di Alcamo sono riusciti a salvare quattro uomini, che si erano ritrovati intrappolati a Trapani a causa del rigonfiamento del fiume.

Per quanto riguarda la coppia che era data ancora per dispersa, l’allarme è stato dato da un automobilista che era rimasto bloccato nel suo veicolo per via della formazione di un fiume di acqua e fango in strada. La novità di questi minuti è che l’uomo di 67 anni è stato trovato morto e sua moglie è ancora dispersa.

L’uomo che ha dato l’allarme è stato salvato dai vigili del fuoco e ha riferito di aver visto la coppia, su una Ford Fiesta. Marito e moglie, in base a quanto riportato, sarebbero scesi dall’auto per poi essere travolti dall’acqua. Sono intervenuti anche i sommozzatori dei vigili del fuoco per le ricerche. Si cerca ancora la donna.