Fatima Trotta e Sal Da Vinci: le accuse di rissa, cosa è successo

La conduttrice tv Fatima Trotta e il cantante napoletano Sal Da Vinci indagati per rissa aggravata: cosa è successo.

Botte da orbi per una pastiera schiacciata? Sarebbe questa la motivazione dietro una rissa esplosa su un aliscafo che collega Procida a Napoli. Due i vip coinvolti nella vicenda: la conduttrice tv Fatima Trotta e il cantante napoletano Sal Da Vinci. A perdere le staffe per primo sarebbe stato un operatore ecologico 58enne.

(Instagram)

La ricostruzione dei fatti è al vaglio degli inquirenti, ma a quanto pare la showgirl avrebbe appoggiato i bagagli nel compartimento apposito, ma qui c’era il vassoio di dolci della discordia, che era appunto dell’uomo di 58 anni. Ne è nata una lite con minacce, che si è allargata quando Sal Da Vinci è intervenuto per difendere Fatima Trotta.

Leggi anche –> Michele Ramadori campione L’Eredità: che fa nella vita, quanto ha vinto

Il cantante si trovava con la moglie Paola Pugliese e col figlio Francesco, il quale sta seguendo le sue orme. Dalle parole forti si è passati ai fatti e ne è nata una rissa in piena regola, al termine della quale ecco scattare le denunce praticamente contro tutti i soggetti coinvolti, sebbene con dei distinguo per gravità di reato, ma non solo.

Leggi anche –> Cristiano Spadoni campione L’Eredità: età, fidanzata, quanto ha vinto

Indagati per una rissa in aliscafo: le accuse a Sal Da Vinci e Fatima Trotta

Nello specifico, per Sal Da Vinci, moglie e figlio, si ipotizza il reato di lesioni personali; stesso reato anche per il 58enne a cui però viene contestata anche la violenza privata aggravata dai futili motivi, appunto per avere per primo dato il via alla lite in cui era rimasta coinvolta Fatima Trotta.

Ma ad avere la peggio – peraltro – sarebbe stato lo stesso operatore ecologico, che ha subito un trauma cranico-facciale guaribile in 15 giorni; 10 invece i giorni di prognosi sia per Sal Da Vinci che per Fatima Trotta, una settimana di prognosi a testa per Francesco Da Vinci e Paola Pugliese. Il figlio del cantante è stato colpito a un labbro.

A tutti – quindi anche a Fatima Trotta – viene contestato anche il reato di interruzione di pubblico servizio: questo perché l’aliscafo partì in ritardo proprio per sedare la rissa. Sul web finirono le immagini della maxirissa e il cantante Sal Da Vinci ha sempre sostenuto di essersi solo difeso e aver difeso altre persone dal 58enne.