Kabir Bedi, che fine ha fatto Sandokan: il dramma del figlio morto

Kabir Bedi da più di vent’anni vive con la tristezza per la tragica scomparsa del figlio: “Malattia che colpisce giovani geniali”

È il volto di Sandokan per tutti, sia per chi aveva apprezzato la serie all’epoca sia per le generazioni più recenti. Kabir Bedi porta però dentro di sé una grande dolore legato alla morte del figlio. Siddharth nel 1997 aveva 25 anni e da poco aveva raggiunto l’importante e ambito traguardo della laurea in informatica quando decise di togliersi la vita.

Era il figlio nato dal primo matrimonio, quello con Protima Bedi. Il triste evento arrivò quando era già nota la sua malattia. Il giovane pare che avesse un’intelligenza fuori dal comune che gli causò la schizofrenia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Kabir Bedi: ecco dove vive adesso l’attore di Sandokan

Kabir Bedi, cosa gli diceva il figlio

Quando l’attore è stato ospite di Caterina Balivo ha spiegato che quella è una malattia terribile che colpisce “giovani geniali” e che all’epoca le medicine per tenere sotto controllo il problema non funzionavano. Il giovane quando aveva momenti di lucidità parlava con il padre ed esprimeva il suo disagio verso tutto ciò che aveva attorno. Nulla era soddisfacente, leggere un libro, guardare la televisione o parlare con le persone. Neanche il cibo gli dava gusto.

(screenshot video)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Kabir Bedi, vita privata: chi è la quarta moglie Parveen Dusanj

In tutto i figli dell’attore sono quattro. Il primo si chiama Pooja, nato nel 1970. Dopo Siddharth, con il secondo matrimonio avuto con Farhan Ebrahim Furniturewala , con la quale è stataa sposata per nove anni dal 1994 al 2003, ha avuto Alaya, nato nell’anno dela tragedia e Omar che oggi ha 21 anni. Nikki Bedi è stata la terza moglie, fino al 2005. A 70 anni di Kabir Bedi si è sposato per la quarta volta con Parveen Dusanj, rispetto alla quale ha 29 anni in più.