Piero Chiambretti contro i negazionisti: “Il Covid ha ucciso mia madre”

Piero Chiambretti ricorda in un’intervista la malattia e la morte della madre dopo aver contratto il Covid-19, e poi se la prende con i negazionisti.

Piero Chiambretti durante la trasmissione “Non è l’arena” racconta al conduttore, Massimo Giletti, di quello che ha vissuto dopo essere stato contagiato dal Covid 19. Il presentatore e la madre hanno contratto il virus nella fase iniziale della pandemia con sintomi gravi, tanto che sono stati ricoverati all’ospedale. Chiambretti poi ricorda di aver visto di come i pazienti – e lui stesso – fossero impauriti da qualla malattia quasi sconosciuto, e di come gli sono apparse insensate le teorie negazioniste.

POTREBBE INTERESSARTI: Omicidio Nada Cella, svolta dopo 25 anni: ecco chi ha ucciso la donna

Piero Chiambretti: muore la madre (gettyimages)
Piero Chiambretti: muore la madre (gettyimages)

Chiambretti racconta di come sia ancora oggi difficile per lui superare la morte della madre Felicita, che purtroppo non è riuscita a guarire dal Covid. La donna infatti, a detta del presentatore, avrebbe avuto altre patologie, ma non così gravi. Se non avesse contratto il virus infatti “Avrebbe vissuto altri 10 anni, mentre con il Covid-19 è morta in 5 giorni”, dice il conduttore televisivo.

La madre di Piero Chiambretti ebbe gravi sintomi del virus, tanto da portarle l’ossigeno nel sangue a 44, quando quello nella norma dovrebbe essere intorno ai 95. “Il dolore che lei ha provato sarà stato atroce”, dice Chiambretti, perchè il virus le aveva attaccato in maniera grave i polmoni. Il figlio dunque racconte di come abbia dato l’ok ai medici per staccare la spina, per limitare al massimo la sofferenza della madre.

POTREBBE INTERESSARTI: Alessio Zangrilli, trovato morto il pugile scomparso: la mamma lo riconosce

Poi il presentatore si appella ai negazionisti, che affermano duramente la non esistenza del Covid, che devono vergognarsi di non credere ai milioni di morti che il virus ha fatto. Chiambretti ha avuto dei sintomi gravi, tanto da ricoverarlo in ospedale insieme alla madre. La sua salute peggiorò la notte prima che la madre morisse. Ma quando la mattina dopo i risultati delle analisi affermava che era guarito. Chiambretti quindi dice amaramente a Giletti: “Ha preferito andare via lei per dare la vita a me”.