Alessio Zangrilli, trovato morto il pugile scomparso: la mamma lo riconosce

Alessio Zangrilli, è stato ritrovato morto la madre lo ha riconosciuto dopo che il puglie è scomparso il 10 Ottobre 2021, il cadavere del ragazzo è stato trovato nel Tevere.

 

Il pugile di 35 anni è scomparso il 10 Ottobre 2021 dal suo appartamento in zona San Basilio, il suo corpo era stato trovato senza vita, per poi essere recuperato nel fiume Tevere, esattamente all’altezza del Ponte Duca D’Aosta.

Alessio Zangrilli, il cadavere dell'uomo è stato ritrovato nel Tevere, sua madre ha riconosciuto il corpo (Foto dal web)
Alessio Zangrilli, il cadavere dell’uomo è stato ritrovato nel Tevere, sua madre ha riconosciuto il corpo (Foto dal web)

La madre del ragazzo ha identificato il corpo, dopo il ritrovamento fatto da un passante che aveva segnalato il cadavere che galleggiava nel fiume, le acque del Tevere erano agitate per via di questi giorni.

Le piogge si sono abbattute a Roma da diverse ore, hanno reso complicato il recupero del cadavere da parte dei Vigili del Fuoco in collaborazione con la squadra 9° del Nucleo Sommozzatori e della polizia del Commissariato Borgo e Ponte Milvio.

Il corpo secondo i primi accertamenti non sembra avere alcun segno di violenza, il pugile era ancora vestito e con sé aveva i documenti in tasca, sua madre Virginia si era rivolta più volte durante gli scorsi giorni alla trasmissione “Chi l’ha visto” per riuscire a trovare suo figlio scomparso.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Alessio Zangrilli, chi è il pugile scomparso nella periferia romana

Alessio Zangrilli, si allenava nella Palestra Popolare di San Lorenzo, è stato ritrovato nella giornata di ieri

Il pugile era stato avvistato per l’ultima volta allontanarsi da casa in zona San Clero alle ore 15.30 del 10 Ottobre proprio nelle vicinanze di una città vicina.

Il cadavere del 35enne è stato sottoposto ad accertamenti dall’Autorità Giudiziaria, la quale ha disposto subito l’autopsia, intanto la polizia sta cercando di non escludere nessuna pista investigativa, aspettando i risultati dell’autopsia.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Enco Vitulli: il caso del giovane scomparso prosegue con rivelazioni shock

Il pugile era scomparso da Alatri il 20 Ottobre 2021, e sua madre aveva lanciato un appello per ritrovarlo, lo stesso Clemente Russo appoggiò l’appello di sua madre per cercare di ritrovarlo.

Il cadavere è stato riconosciuto da sua madre poche ore dopo il ritrovamento, tramite la trasmissione Chi l’ha Visto la donna ha cercato di rintracciare suo figlio durante le scorse settimane, prima dell’inesorabile epilogo.

Il pugile si allenava regolarmente nella palestra popolare di San Lorenzo, durante le scorse settimane era apparso depresso dopo aver perso il lavoro come giardiniere a causa delle restrizioni dovute al Covid.