Anna Tatangelo, sfogo a All Together Now contro i critici: “Ne so qualcosa”

Anna Tatangelo dura contro chi l’ha biasimata per alcune sue scelte personali: cos’ha detto a un concorrente

In occasione della puntata del 7 novembre di All Together Now, Anna Tatangelo ha colto l’occasione che si è presentata per togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

Anna Tatangelo
Anna Tatangelo (screen)

Tutto grazie a un concorrente che ha già conquistato il pubblico femminile per la sua bellezza. Quando il giovane Michelangelo Falcone è salito sul palco per l’esibizione, ha attirato l’attenzione per il proprio fascino.

Ma non solo. Ha delle dote canore non comuni e pertanto è stato molto apprezzato. J-Ax si è detto certo del suo ottimo percorso all’interno del talent. Ha aggiunto di voler lasciar eperdere le battute che ha fatto sulla propria bellezza: “Ti porto a 90”, ha detto, quando era già partito a 82 dal muro. Un 5 è arrivato anche da Rita Pavone, poi è intervenuta Anna Tatangelo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> All Together Now, eliminata Priscilla Cattaneo: la puntata

Anna Tatangelo: “Ti criticano se sei rifatta”

L’ex di Gigi D’Alessio con il giovane e bello Falcone ha avuto l’occasione di esprimere un proprio pensiero. È idea diffusa che la bellezza possa aiutare nel mondo dello spettacolo ma certamente non basta.

Michelangelo Falcone
Michelangelo Falcone (foto Facebook)

La cantante si è soffermata prima sulle caratteristiche per le quali deve essere valutato: “Sei un artista pronto”, ha detto. Dopp ha parlato di altro: “A volte c’è qualcuno che ti fa una battuta sull’aspetto fisico ed è lì che devi dimostrare di più”, aggiungendo quel “io ne so qualcosa” come a dire che spesso è stata valutata per altro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Michelangelo Falcone, da The Voice ad All Together Now: ecco chi è

Parla direttamente di discriminazioni di persone belle “perché magari c’hanno le t…. rifatte“, e per tale motivo c’è sempre qualcuno che ha da ridire. Insomma, l’invito della cantante è andare avanti continuando a curare l’espetto professionale perché chi viene considerato bello esteticamente può finire nella bufera delle critiche.