Fedez come Berlusconi, il video in cui trolla l’ex premier e lancia Disumano

Fedez e le elezioni: il rapper pubblica un video come l’ex premier nel 1994 ma la prossima tornata elettorale non c’entra nulla

Fedez scende in politica? Sì, no, per giorni si è discusso e ora è arrivata la verità. Si scaglia contro Silvio Berlusconi che alla politica italiana ha lasciato il suo nome con un “ismo” ideologico tutto italiano, ma il rapper non sfiderà l’ex premier nella cabina elettorale.

Fedez Lega
Screen Rai

La suggestione che potesse fare politica è partita quando una società che fa capo a lui ha registrato il dominio web “fedezelezioni2023.it“. Nulla era come sembrava e dopo giorni è arrivata la conferma: Fedez non si candiderà ed era tutta una trovata pubblicitaria per attirare l’attenzione su Disumano, il nuovo album che uscirà il 26 novembre.

Dopo giorni di silenzio Fedez su Instagram ha fatto chiarezza pubblicando il video di un finto discorso elettorale dove spiega perché vuole fare politica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> TG4 e Studio Aperto chiudono? Arriva la smentita, giallo Mediaset

Fedez: “Voglio frodare la cosa pubblica”, ma è solo pubblicità

Annunciando la sua finta discesa in campo, Fedez scimmiotta Berlusconi e quel suo famoso discorso nel 1994 con l’incipit “l’Italia è il paese che amo”, spiegando come vuole “frodare la cosa pubblica perché non vuole vivere in un paese civile”.

Screen Instagram video Fedez

Anche il cantante come il fondatore di Forza Italia è dietro a una scrivania nel frattempo accarezza un cane che ha sulle gambe. Il movimento politico, infatti, si chiama Disumano, come l’album.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dramma nel calcio, addio a Gritti: dal 2012 era in stato vegetativo

Alla fine del video messaggio compare anche il logo che riprende il tricolore accompagnato dalla parodia della canzone del partiti di Berlusconi: “Manomale che Federico c’è“.