Paola Carrozza e Marialuisa Sibilio morte a 20 anni in un incidente

Il dramma di Argenta: Paola Carrozza e Marialuisa Sibilio morte a 20 anni in un incidente, gravissima la loro amica alla guida.

Un drammatico schianto nelle scorse ore è costato la vita a Paola Carrozza e Marialuisa Sibilio, rispettivamente di 21 e 20 anni. Le due ragazze scomparse in maniera tremenda erano su una Mitsubishi Colt bianca condotta da un’amica. Anche lei loro coetanea, è l’unica sopravvissuta a questa strage delle strade italiane.

Il dramma che ha sconvolto tutto il ferrarese si è verificato nella cittadina di Argenta: l’auto con a bordo le tre ragazze si è schiantata contro una Hyundai Kona, guidata da un ragazzo. Quest’ultimo, a quanto pare, non avrebbe riportato ferite gravi. Per estrarre tutti gli occupanti dagli abitacoli, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Jennifer, la giovane mamma morta dopo il parto della figlia Giovanna

Sul posto anche le forze dell’ordine, con ben tre pattuglie dei militari dell’Arma dei Carabinieri. Sono giunti sul posto anche mezzi e uomini del Suem 118: per due dei quattro giovani feriti, ovvero Paola Carrozza e Marialuisa Sibilio, non c’è però stato nulla da fare. Lo schianto si è verificato in via Matteotti, mentre l’auto procedeva in direzione del Santuario della Celletta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Autostrada A14 chiusa per allagamenti: Italia spaccata in due

Chi erano Paola Carrozza e Marialuisa Sibilio, vittime della strada

(screenshot video)

I corpi privi di vita delle due giovani morte in maniera così atroce si trovano ora a medicina legale di Ferrara, dove verranno messi a disposizione dell’autorità giudiziaria. Verosimilmente, verranno poi restituiti alle famiglie per i funerali delle due ragazze. Si piangono dunque ancora due giovanissime vittime delle strade italiane. Tutta da chiarire resta la dinamica che ha portato al decesso di Paola Carrozza, 21 anni di Argenta, e della 20enne Marialuisa Sibilio di Alfonsine.

La loro amica si trova tuttora ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Sant’Anna di Cona. Lo scontro tra i due mezzi è stato frontale e senza dubbio la pioggia caduta copiosa nelle scorse ore ha dato il proprio drammatico contributo alla tragedia. Lo schianto sarebbe poi avvenuto su una curva tristemente nota per altri incidenti e potrebbe anche aver inciso sul dramma l’alta velocità.

Sulla stessa curva, qualche tempo fa, aveva perso la vita un operaio albanese. Ora questo dramma: l’altro ferito, il ragazzo a bordo dell’altro mezzo, è un meccanico che vive nel Ravennate. Oggi due famiglie e due comunità piangono la morte di queste ragazze, ma l’eco della notizia è arrivato fino ad Afragola, dove vivono i parenti di una delle vittime.