Il dramma di Leopoldo Mastelloni: “Diventato povero”, lo sfogo dell’attore

Leopoldo Mastelloni, poliedrico attore napoletano, vive una condizione economica drammatica. Ecco il motivo che ha determinato l’attuale stato di cose.

Una mal riposta fiducia in un commercialista ha privato l’attore del giusto compenso di fine carriera. Oggi, giovedì 18 novembre, nel programma Oggi è un altro Giorno di Serena Bortone il drammatico racconto.

Leopoldo Mastelloni

Leopoldo Mastelloni, 76 anni lo scorso 12 luglio, è uno degli attori più poliedrici dello spettacolo italiano. Capace di passare, con egual perizia, dal cinema alla canzone, dal teatro alla prosa, lasciando sempre e comunque un ricordo forte e distinto delle sue performance.

—>>> Leggi anche: Cu’mme, la storia della canzone di Mia Martini e Roberto Murolo

Figlio di una importante famiglia di giuristi, fratello del noto giudice Carlo Mastelloni, Leopoldo ha iniziato a calcare le scene alle fine degli Anni Sessanta ma è nei primi Anni Settanta, grazie al mentore Antonello Falqui, che vive una grande popolarità.

Il personaggio en travestì, unito al coraggio di fare coming out sulla propria omosessualità in un periodo dove il giudizio sociale era ancora molto forte, fanno di Leopoldo Mastelloni un big dello spettacolo italiano.

Ricordiamo i suoi film con Dario Argento e Renato Pozzetto, le serie tv RAI dal Commissario Maigret e Bambole non c’è una Lira con gli astri nascenti Christian De Sica e Loredana Bertè fino al tragico “incidente” del 1984 quando, durante una puntata di Blitz, si lasciò scappare una bestemmia in diretta nazionale.

Per Mastelloni inizia un periodo di chiusura totale da parte della televisione nazionale, sia pubblica che privata. Un periodo nel quale incautamente affida la gestione dei suoi guadagni ad un commercialista poco affidabile. Il professionista romano non solo non versa i contributi dovuti alla Cassa dei lavoratori dello spettacolo ma investe in maniera raider facendo perdere a Mastelloni tutti i guadagni accumulati.

Il dramma di Leopoldo Mastelloni

Per Leopoldo Mastelloni è un colpo drammatico i cui effetti peggiori arriveranno però più avanti. Intanto terminata la censura negli Anni Novanta e Duemila torna in televisione con una certa assiduità, il teatro, di contro è sempre stato una presenza costante. Lo ricordiamo nel 2006 protagonista del reality show La Fattoria.

—>>> Ti potrebbe interessare anche: Il dramma di Renato Pozzetto: “E’ successo nel 2009 ma la ferita è aperta”

Nel 2011 il nuovo dramma. Nel momento di fare la domande per la pensione scopre l’artista di Napoli scorpe di non avere i contributi necessari per accedervi. E’ un lascito del  danno prodotto dal commercialista infedele.

Oggi Leopoldo Mastelloni riceveta la pensione minima: “Sono diventato povero” ripete, con dignità, sia in pubblico che in privato. Una soluzione potrebbe essere la domanda per l’ingresso nei benefici della Legge Bacchelli. Una legge voluta nel 1984 dell’allora Premier Bettino Craxi per sostentare con un vitalizio i cittadini illustri in stato di particolare necessità. Ma non sarà facile.