Interpol, che fine ha fatto la rock band: al lavoro su un nuovo disco

0
153

Per la prossima puntata live di X Factor Manuel Agnelli ha assegnato ai Bengala Fire il brano “Evil” degli Interpol. Un pezzo potente, perfetto esempio di post-punk anni ’00, preso dal secondo album della band americana (“Antics” del 2004). Ma che fine ha fatto il gruppo?

Agli inizi degli anni 2000, gli Interpol si fecero interpreti e protagonisti di un revival post-punk e new-wave, riportando in auge il sound dei Joy Division e di altre band dark anni ’80. La loro proposta, nostalgica e moderna al tempo stesso, li portò a registrare dischi di successo e a suonare in festival internazionali. Specie i primi due dischi, “Turn On the Bright Lights” del 2002 e “Antics” del 2004 (entrambi pubblicati con Matador Records) ottennero ottimi riscontri da parte della critica e vendettero abbastanza bene. Ci sono stati poi altri quattro dischi di studio, ma la fama degli esordi è sfuggita…

Che cosa fanno adesso gli Interpol?

Interpol, band post-punk americana (Instagram) – ck12

La band attualmente formata da Paul Banks (voce e chitarra), Sam Fogarino (batteria) e Daniel Kessler (chitarra) andò in crisi nel 2007, quando uscì con un album per una major e di fatto smorzò nelle nuove canzoni il fuoco rock dei primi anni. Banks e compagni puntarono un po’ troppo un sound un più inquadrato e prevedibile. E ciò andò a loro discapito.

La loro carriera è andata comunque avanti, e dopo una pausa durante tutto il 2011, il 2012 e il 2013, tornarono con il disco “El Pintor” nel 2014.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Marlene Kuntz, la rock band italiana: da quanti anni suonano insieme?

Sappiamo che gli Interpol hanno cominciato a scrivere nuove canzoni per il loro settimo album di studio nell’estate del 2020. Su Instagram hanno dichiarato che la pandemia ha profondamente ispirato (in negativo) la loro produzione.

Il nuovo album della band americana

Interpol, che fine hanno fatto? – ck12

Innanzitutto hanno cominciato a lavorare a distanza, in attesa di potersi riunire in studio, e poi hanno riversato nei nuovi brani tutte le angosce e le paure subìte nel periodo. Le registrazioni sono cominciate nel 2021 a Londra insieme ai produttori Flood e Alan Moulder. Il disco uscirà nel 2022.

Intanto li riascolteremo a X Factor. In una cover, suonata dai Bengala Fire. O, se avete fretta, potete riascoltarli qui sotto, subito subito…