Dichiarato morto si sveglia dopo una notte in cella frigorifera

Un uomo dichiarato morto a seguito di un incidente stradale era stato portato in obitorio: ora è ricoverato in condizioni critiche

Dopo un tremendo incidente stradale era stato dichiarato morto. Dopo ore hanno notato che respirava da solo quando era già stato messo in una cella frigorifera.

Getty Images

Ha dell’incredibile la storia che arriva dall’India. Srikesh Kumar, 45 anni, era stato investito da una moto a Moradabad. Dichiarato morto in un clinica privata, era stato deposto in cella prima dell’esame autoptico.

“Quando una squadra di polizia e la sua famiglia sono arrivate per avviare le procedure amministrative per l’autopsia, è stato trovato vivo”, ha detto all’Afp il direttore medico dell’ospedale Rajendra Kumar aggiungendo che il fatto è “a dir poco miracoloso”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto si lancia su parata natalizia: diversi morti e molti feriti

Dichiarato morto si sveglia prima dell’autopsia

Alla buona notizia ha fatto seguito quello dell’avviamento di un indagine interna per far luce sulla dichiarazione di morte e comprendere come e perché sia potuto avvenire l’errore diagnostici.

Un episodio simile era avvenuto nel paese del Delta a marzo quando un giovane di 27 anni era stato dichiarato morto semprein seguito a un incidente stradale, a bordo della sua moto.

I medici stavano iniziando l’autopsia ma un attimo prima che iniziasse l’intervento il morto aveva cominciato a muoversi leggermente. A seguito di nuovi esami era emerso che il giovane era ancora in vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Yara, il film Netflix non ha ricevuto l’approvazione dei genitori

Era accaduto nell’ospedale pubblico di Mahalingapur, nello Stato di Karnataka. Anche in questo caso la dichiarazione di morte era stata fatto in una clinica privata.