Erminio Sinni dopo The Voice Senior: il cantante domani si sposa

Erminio Sinni, il cantante scapolo più celebre del talent show ha dichiarato le sue nozze con una cerimonia religiosa per il 27 Novembre 2021 a Roma, tramite i suoi canali social ha ufficializzato la notizia.

 

Il cantante ha dichiarato sui social che circa 3 anni fa non avrebbe mai creduto di sposarsi, era reduce da troppe storie finite male, alcuni amori e sofferenze inflitte e subite, tra questo c’erano anche dei motori sfondati per fare pace dove non c’era mai stata pace.

Erminio Sinni, il cantautore all'età di 60 si sposa (Facebook)
Erminio Sinni, il cantautore all’età di 60 si sposa (Facebook)

Le parole del cantautore hanno lasciato tutti a bocca aperta, ha dichiarato che la sua dolce metà è entrata nella sua vita con entusiasmo e freschezza,  improvvisamente il mondo gli è sembrato migliore e più colorato.

Il cantante e la sua dolce metà sono giunti al 27 Novembre 2021 dinanzi a Dio, dove le dirà il fatidico si dal profondo del suo cuore, proprio per riuscire a creare la loro famiglia unica nel suo genere.

Il cantautore ha dichiarato che all’età di 60 anni si sposerà, la vita è una continua sorpresa che vale la pena vivere giorno dopo giorno, per il celebre cantante questa sarà la canzone più bella che scriverà.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Erminio Sinni di “The Voice Senior”: arriva il nuovo singolo

Erminio Sinni, dopo un anno di grandi successi come la vittoria di The Voice Senior sarà felicemente sposato

Il cantautore nasce a Grosseto, a 12 anni frequenta il Conservatorio Pietro Mascagni di Livorno, studierà il pianoforte e all’età di 18 anni si trasferirà a Roma suonando nei migliori  locali della capitale italiana.

Durante questo periodo collaborerà con Paola Turci e nel 1989 parteciperà al Festival di Sanremo come autore della canzone “Tutti i cuori sensibili” per poi essere seguita da tre singoli scritti dall’artista che ha vinto The Voice Senior.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Erminio Sinni, tra Mia Martini e Loredana Berté: passato e presente

Nel 1990 parteciperà al Nuovo Cantagiro qualificandosi in quarta posizione e nel 1991 canterà e suonerà alla festa in onore di Frank Sinatra all’ambasciata americana di Roma, mentre nel 1992 conoscerà Riccardo Cocciante con il quale segnerà un rapporto di collaborazione inestimabile.

Nel 1993 produrrà con Cocciante una singolo per poi partecipare al Festival di Sanremo e qualificandosi al quinto posto con la canzone “L’amore vero” per poi vincere il Premio Volare come miglior musicista e artista della competizione.