Incendio raffineria dell’Eni, l’allarme: “Tenete le finestre chiuse”

Incendio raffineria dell’Eni a Stagno frazione del comune italiano di Collesalvetti nel livornese: Vigili del Fuoco sul posto

C’è stato prima un boato fortissimo, poi le fiamme e una colonna di fumo visibile da chilometri di distanza, come sempre succede in questi casi.

Incendio raffineria Eni
Incendio raffineria Eni di Stagni (screen Twitter)

Paura nel primo pomeriggio di oggi, martedì 30 novembre, per l’incendio che è scoppiato presso la raffineria dell’Eni di Stagno nel livornese.

POTREBBE INTRESSARTI ANCHE >>> Mary Benedito, la giovane mamma aggredita e uccisa in casa

Prima di comprendere le cause (che sono in corso di accertazione) è tempo d’emergenza con i Vigili del Fuoco che appenna allertati sono giunti sul posto.

POTREBBE INTRESSARTI ANCHE >>> Carabinieri ferito a Torino, si costituisce uno dei rapinatori

Incendio raffineria dell’Eni, Protezione Civile: “Chiudete le finestre”

Al momento non risulta il coinvolgimento di persone e dunque non ci sarebbero feriti come ha detto anche Luca Salvetti, sindaco di Livorno che si è recato sul posto per seguire da vicino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morte Emanuele Scieri, quasi tutti assolti: la famiglia non si arrende

L’Ansa riporta che l’impianto era in manutenzione e le parole del primo cittadino di Collesalvetti Adelio Antolini che ha raccontati che era in corso il Consiglio comunale quando ha appreso la notizia. La Protezione Civile ha inviato la cittadinanza in via precauzionale a tenere chiuse le finestre.