Tragedia a San Sperate: Nicolò morto a 3 mesi

0
199

San Sperate si prepara all’addio a del piccolo Nicolò, a fare la drammatica scoperta sono stati i genitori Emanuele e Jessica.

La città San Sperate, un piccolo comuna della provincia di Cagliari, piange Nicolò Pischedda un bimbo morto a soli 3 mesi. I genitori hanno dichiarato che il piccolo stava dormendo nella sua culla. Il funerale si svolgerà domani 2 dicembre alle ore 15,30 nella chiesa di San Sperate Martire. Al tragico momento a cui è già pronto il nonno di Nicolò che ha preparato un cuscino che metterà nella piccola bara bianca.

POTREBBE INTERESSARTI: Fabrizio Piscitelli, chi sono i genitori di Diabolik: la loro denuncia

Strada del comune sardo di San Sperate
Strada del comune sardo di San Sperate

Il nonno, Luca Vargiu chiede alla comunità intera di pregare per il nipote e di essere vicini al dolore dei neo genitori: Emanuele Pischedda e Jessica Vargiu. Sono tantissimi i messaggi di cordoglio indirizzati alla coppia dai cittadini della comunità e l’amministrazione comunale sansperatina, per il loro bambino portatogli via all’improvviso.

La madre si è accorta che suo figlio era morto quando ha provato a svegliarlo nella culla ma il piccolo non si muoveva. Subito sono arrivati i soccorsi che però non hanno potuto fare niente se non constatare il decesso del piccolo. La causa della morte è stata naturale ha spiegato il sindaco Enrico Collu.

POTREBBE INTERESSARTI: Morte di Roberto Straccia: 10 anni dopo, un intercettazione riapre il caso

La scoperta è stata fatta intorno all’ora di pranzo dalla madre 21enne e il padre 27enne, lui originario di Iglesias e lei di Cagliari. La coppia si era trasferita a nella piccola provincia sansperatina qualche anno fa dove Emanuele lavora come guardia giurata, mentre la donna si occupava del piccolo Nicolò. La famiglia, dice il sindaco, che è rispettata in tutto il paese.