Sparatoria a scuola, nuova tragedia: uccisi tre studenti

Sparatoria a scuola, le vittime avevano tutte tra i 14 e i 17 anni. Ci sono anche feriti tra cui un insegnante

Ancora una tragedia in una scuola americana. Nello stato del Michigan uno studente di 15 anni ha aperto il fuoco e ha ucciso tra ragazzi e ferito otto persone tra cui un insegnante.

Oxford High School di Oxford Detroit, luogo della strage (foto Twitter)

Il fatto è avvenuto nella Oxford High School di a nord di Detroit e l’autore del folle gesto è stato arrestato. Le vittime hanno tra i 14 e 17 anni, un ragazzo e due ragazze, ha detto Michael McCabe, vicesceriffo della contea di Oakland.

I feriti sono stati trasportati in tre vicini ospedali e due in condizioni più gravi sono stati sottoposti a intervento chirurgico.

Quando gli agenti sono intervnuti, a seguito della pioggia di telefonate, hanno trovato il ragazzo che aveva ancora la pistola tra le mani ed è stato disarmato. In tutto ha esploso circa venti colpi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dramma alla Garbatella, morto investito a bordo di un monopattino

Sparatoria a scuola, il cordoglio di Biden

Sono in corso le indagi per fare luce su quest’ennesima strage negli Usa. Come sempre avviene dopo questi casi, al via le polemiche che da anni infiamma il dibattito pubblico in America sulla grande diffusione di armi e la facilità per i giovani di entrare in possesso.

Bloccato e arrestato, il vicesceriffo ha dichiarato che il giovane non ha opposto resistenza e non ha pronunciato parola, scegliendo il diritto di restare in silenzio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il calciatore Daniele Sansone trovato morto in casa a 35 anni

Subito è arrivata anche la dichiarazione del presidente Joe Biden: “Il mio cuore va alle famiglie delle vittime che stanno sopportando il dolore inimmaginabile di perdere un proprio caro”, sono le parole che riportano i giornali.