Fratelli Mancuso: chi sono Enzo e Lorenzo, vincitori della Targa Tenco

I Fratelli Mancuso si sono aggiudicati la Targa Tenco 2021 per il miglior album in dialetto. Enzo e Lorenzo sono due fratelli nati a Sutera (Caltanissetta) che hanno iniziato ad appassionarsi di musica dopo essersi trasferiti a Londra. 

La Targa Tenco è un riconoscimento annuale, assegnato dal Club Tenco con una vastissima giuria composta da giornalisti, opinionisti e critici musicali ed è uno dei premi più rinomati nella scena musicale italiana.

fratelli Mancuso
(screenshot video)

Quest’anno tra i vincitori si sono distinti i Fratelli Mancuso, che hanno ottenuto la Targa Tenco per il miglior album in dialetto, insieme ad altri artisti quali Samuele Bersani, Madame e Peppe Voltarelli.

Fratelli Mancuso: biografia e carriera del duo

Enzo e Lorenzo Mancuso sono due compositori e polistrumentisti originari di Sutera. I due, verso la metà degli anni Settanta, si sono trasferiti a Londra dove sono rimasti per otto anni.

fratelli Mancuso
(screenshot video)

A Londra, i fratelli Mancuso hanno iniziato a lavorare per varie fabbriche metalmeccaniche e, nel frattempo, si sono avvicinati ad alcuni circoli culturali e teatri. Così Enzo e Lorenzo hanno cominciato ad avvicinarsi alla tradizione musicale siciliana.

Negli anni Ottanta si sono esibiti in Francia e Germania. In Spagna, i fratelli Mancuso hanno incontrato Joaquin Diaz, musicista con il quale hanno iniziato a collaborare dando alla luce il loro primo e secondo LP: “Nesci Maria” e “Romances de alla y de aca”.

Nel 1997 i fratelli Mancuso hanno pubblicato “Bella Maria”, CD per l’Amiata Records. L’anno successivo uno dei brani dell’album è stato scelto dal regista Anthony Minghella, che lo ha inserito nella colonna sonora del film Il talento di Mr. Ripley.

Nel 2000 Enzo e Lorenzo hanno ottenuto il Premio Rosa Balistreri dal comune di Palermo. Dopo tre anni, i Mancuso hanno pubblicato un nuovo album dal titolo “Cantu” sempre per l’Amiata Records. Nel 2008, per la stessa etichetta, i fratelli hanno fatto uscire un concerto mistico, intitolato “Requiem”.