Remi, il film dell’8 dicembre su Raiuno: storia vera, cast, curiosità

Cosa sapere su Remi, il film dell’8 dicembre su Raiuno: storia vera, cast, curiosità, ecco la nostra presentazione della pellicola.

Remi è un film francese del 2018 diretto da Antoine Blossier. La storia è basata sul romanzo Sans Famille dell’autore francese Hector Malot. In Italia, il romanzo è uscito in più edizioni con il titolo di Senza famiglia. L’inizio del film si svolge in un orfanotrofio in una notte tempestosa. I bambini terrorizzati si raccolgono attorno a un vecchio, che racconta una storia sulla sua infanzia, e il nome dell’uomo è Remi.

(screenshot video)

I protagonisti di questo adattamento cinematografico sono, tra gli altri, Daniel Auteuil come Vitalis, il piccolo Maleaume Paquin nel ruolo di Rémi, poi ancora Jacques Perrin, che recita come anziano Rémi, Virginie Ledoyen nel ruolo della signora Harper, Jonathan Zaccaï come Jérôme Barberin e altri, un cast davvero di primo ordine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Ursula Corbero, Tokyo della Casa di Carta manda i fan in delirio

Sans Famille è un romanzo francese del 1878 di Hector Malot. Il romanzo sarebbe stato ispirato dai musicisti di strada italiani del XIX secolo, in particolare dagli arpisti di Viggiano, in Basilicata. Si tratta di una vicenda molto controversa storicamente, come emerge anche da recenti studi condotti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Ursula Corbero, Tokyo di La Casa di Carta innamorata: ecco di chi

Cosa c’entra la storia di Remi con la musica tradizionale del Sud Italia

Difatti, secondo quanto è stato possibile appurare, i musicanti viggianesi a cui il romanzo francese si ispira – dopo l’Unità d’Italia – ricevettero gravi accuse di sfruttamento minorile. In quegli anni, come avveniva col fenomeno del brigantaggio, emersero anche casi di arresto e espulsione per vagabondaggio e mendicità.

La trama del film, che appunto parte dalla narrazione dell’anziano Remi, parla di questo ragazzo, che  è cresciuto felicemente con sua madre, ma le difficoltà sono arrivate quando suo padre ha avuto un incidente ed è stato citato in giudizio. Il ragazzino sta per essere portato in un orfanotrofio da suo padre.

Ma la svolta della vicenda arriva quando padre e figlio incontrano un ex violinista di nome Vitalis, un artista di strada con una scimmia al seguito, dal nome di Joli-Coeur, come si apprende in francese originale, e un cane, Capi. Vitalis scopre il talento canoro di Remi e si offre di “affittare” il ragazzo per sfuggire all’orfanotrofio. Molto popolare in Italia è stato l’anime tratto da questo romanzo.