Veronica Furegato morta dopo una settimana di agonia

Si è spenta nelle scorse ore Veronica Furegato, la ragazza era rimasta coinvolta in un incidente stradale l’8 dicembre in provincia di Ferrara.

Veronica Furegato, 19 anni: è lei l’ultima vittima della strada in Italia, la ragazza ha lottato per una settimana per la sopravvivenza in ospedale. “Era solare e davvero unica”, sottolineano quanti la conoscevano e oggi sono sconvolti per la sua morte.

“Speravamo tutti non fosse vero, non si può morire a 19 anni. Un dolore straziante per i genitori, per i nonni e per tutta la comunità codigorese”, è uno dei messaggi apparsi in queste ore in Rete per ricordare la giovane ragazza che è deceduta in maniera così tragica. La giovane era ricoverata nel reparto rianimazione dell’ospedale di Cona dopo lo schianto.

Leggi anche –> Gina Lollobrigida, il suo avvocato è Antonio Ingroia: ecco come mai

L’incidente che le è costato la vita è avvenuto tra Codigoro e Lagosanto, lungo la provinciale 53: tre le auto che erano rimaste coinvolte nello schianto. Le autovetture coinvolte erano guidate tutte da donne e tutte originarie di Codigoro. La Fiat 500 condotta dalla 19enne avrebbe urtato una Seat Ibiza e successivamente le due auto sarebbero state colpite da una terza.

Leggi anche –> Dramma in famiglia a Collegno, si finge morta e scampa al femminicidio

La tragica morte di Veronica Furegato: “Non si può morire così”

Sul posto, erano giunti i carabinieri della compagnia di Comacchio, i vigili del fuoco, mezzi e uomini del Suem 118, con ambulanze e automedica. Questi ultimi hanno capito le condizioni gravi di Veronica Furegato, ma erano riusciti a stabilizzare la situazione. Purtroppo però il quadro clinico della giovane originaria della provincia di Ferrara era andato aggravandosi.

Tanti sono i ricordi della giovane scomparsa in maniera tragica: la comunità cittadina della quale era originaria si è stretta intorno alla famiglia in questa settimana, fino alla terribile notizia delle scorse ore. “Una ragazza che aveva tutta la vita davanti, e lavorava già come modella” – ricorda la sindaca di Codigoro, Sabina Alice Zanardi – “Un peccato enorme morire così a 19 anni. Sono tragedie sulle quali è difficile esprimesi, perché il dolore che si prova è immenso”.

Veronica Furegato aveva frequentato il liceo artistico Dosso Dossi, dove era molto apprezzata da tutti. In tanti ricordano come amasse vestire bene e quella sua passione per la moda che l’aveva portata giovanissima a essere protagonista di alcuni shooting fotografici. Una passione che – spiega ancora chi la conosceva – la portava a sapere benissimo anche dettagli a cui molte sue coetanee non facevano caso.