Le Iene, lo speciale di Gaetano Pecoraro: Due anni di Covid

Le Iene, lo show su Italia1 proporrà un servizio in prima serata sul Covd, Gaetano Pecoraro ha dichiarato che la prima parte del suo servizio sarà dedicata alle eccellenze del mondo nella sanità italiana.

 

Si partirà da una domanda, durante gli ultimi due anni si è parlato di Covid, la scienza e la medicina verranno analizzate proprio per capire i passi che hanno fatto durante questa lunga battaglia chiamata “pandemia”.

Le Iene, Gaetano Pecoraro presenterà lo speciale "Due anni di Covid" (Screenshot)
Le Iene, Gaetano Pecoraro presenterà lo speciale “Due anni di Covid” (Screenshot)

Gaetano Pecoraro ha dichiarato che durante questi due anni sono accadute tante cose, tra queste c’è stata l’invenzione della pillola da ingerire al posto della gastroscopia, la pillola contiene una telecamera, la quale permette di fare esami in gastroscopia.

Inoltre negli Stati Uniti è stata effettuata la prima operazione in cui è stato trapiantato un organo animale per la prima volta, si tratta di una crioablazione avvenuta in Israele, dove vengono congelati i tumori.

Mentre in Italia ci sono stati dei luoghi dove chi soffre di tremori, può essere operato senza l’utilizzo del bisturi, ma grazie all’utilizzo di ultrasuoni, il servizio è stato pensato per far vedere ai telespettatori come la scienza e la medicina siano progredite durante questi due anni, nonostante il Covid.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Le Iene e i migliori ospedali italiani: chi è il professore Francesco DiMeco

Le Iene, il servizio “Due anni di Covid” parlerà dei progressi avvenuti in scienza e medicina nonostante l’ombra del Covid

Nella seconda parte dello speciale si parlerà  in maniera approfondita del Covid, infatti l’unica priorità è quella di mettere in fila i fatti più  importanti che sono avvenuti durante gli ultimi due anni.

Il mondo che verrà prodotto dopo la pandemia sarà migliore o peggiore solo in base alle scelte che riusciremo a fare durante i mesi più difficili, come l’utilizzo di mascherine, il distanziamento sociale e il vaccinarsi.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: La storia di Camilla: disturbo della personalità, il suo racconto alle Iene

Nel 2020 durante lo speciale “Un anno di Covid” anche gli autori pensavano che è circa un anno che si parla di Covid, per questo motivo tutto veniva visto in maniera pessimistica.

Mentre il servizio ha totalizzato l’11% di share, il tutto è dipeso da come si racconta il Covid e da come è stato raccontato  in maniera del tutto diversa. Il conduttore dello speciale Gaetano Pecoraro, ci mostrerà il progetto “Due anni di Covid” in prima serata su Italia1.