Corrado Augias, curiosità sul giornalista: chi è la moglie Daniela Pasti

Corrado Augias è oggi riconosciuto come uno degli intellettuali più autorevoli della società letteraria italiana. Molto amato dal pubblico televisivo, dopo anni di giornalismo si è riciclato come divulgatore culturale. Della sua vita privata sappiamo poco, tranne che è sposato da molti anni con la collega Daniela Pasti e che è genitore di Natalia, anche lei giornalista.

Non tutti sanno che il giornalista Corrado Augias è nato come avanguardista. Negli Sessanta partecipò al movimento teatrale romano di rottura con il Teatro del 101. Partendo dalla scrittura drammatica, si specializzò poi in giornalismo, come corrispondente all’estero per l’Espresso e La Repubblica. Divenne un volto noto nel 1987 con il programma tv Telefono Giallo, genitore dell’odierno Chi l’ha visto… Da molti anni Augias è felicemente sposato con la giornalista e scrittrice Daniela Pasti.

Daniela Pasti, la moglie di Augias

Corrado Augias (captured)

Corrado e Daniela si sono incontrati e innamorati negli anni Sessanta. Nel 1965 hanno avuto la figlia Natalia, che oggi è un volto noto del giornalismo italiano, proprio come i suoi genitori. Sappiamo che Natalia è sposata con Pietro Suber (anche lui giornalista televisivo) e ha dato ad Augias due nipoti.

Su Daniela Pasti conosciamo pochi dettagli biografici. Suo padre, Nino, è stato un generale impegnato in Etiopia e nella Seconda Guerra Mondiale e poi un politico. Sin da ragazza Daniela ha manifestato interesse per l’arte (oggi è anche una pittrice) e per la scrittura. Come scrittrice ha collaborato con il marito a un romanzo-inchiesta intitolato Tre colonne in cronaca, edito da Mondadori, che secondo alcuni critici può essere considerato un volume-profezia, che anticipa il successo imprenditoriale e politico di Silvio Berlusconi.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Enrico Vanzina e il difficile rapporto con la cognata: Ecco cosa è successo

Corrado Augias con sua moglie Daniela

Da quel romanzo nel 1990 è stato tratto un film, girato da Carlo Vanzina (con Gian Maria Volontè e Sergio Castellitto, poi premiato con il David di Donatello).

Corrado e sua moglie non si concedono alla mondanità. Partecipano sovente a manifestazioni culturali, ma il più delle volte Augias è solo durante le numerose presentazioni dei suoi libri o negli studi televisivi. Ciononostante il loro legame è saldo, come testimoniano tutti coloro che hanno la fortuna di frequentarli come amici.