Processo a Delia Duran: accuse e sentenza per la moglie di Alex Belli

Delia Duran, modella e attrice di origini venezuelane e moglie dell’ex concorrente del GF VIP, Alex Belli, assolta nel processo per riciclaggio insieme al suo ex compagno, Marco Nerozzi.

 

Delia Duran, modella e attrice venezuelana, moglie di Alex Belli è stata assolta assolta dal reato di riciclaggio imputata nello Stato di San Marino. A suo ex marito invece, l’imprenditore bolognese Marco Nerozzi, è stato condannato a 4 anni e 2 mesi.

POTREBBE INTERESSARTI: Denise Pipitone, indagine archiviata: la reazione di Piera Maggio

Processo a Delia Duran (fonte:gettyimages)
Processo a Delia Duran (fonte:gettyimages)

San Marino, 21 dicembre 2021 – Di lei, negli ultimi tempi, si è parlato soprattutto per quanto avvenuto nella casa del Grande fratello vip: la relazione tra suo marito Alex Belli e Soleil Sorge, il tradimento, il perdono. Ma Delia Duran, la modella e attrice di origine venezuelana e 

La moglie dell’attore di Centovetrine ha affrontato anche vicende giudiziarie insieme al suo ex compagno . Lei e l’ex marito, l’imprenditore Nerozzi, accusati di riciclaggio. Il magistrato Alberto Buriani ha accusato i due di avevano depositato su un conto corrente aperto in una banca di San Marino, oltre 2 milioni di euro.

I fatti sarebbero stati commessi tra il 2010 e il 2012, e i soldi erano stati ricavato grazie ad un giro di prostituzione in cui alcune donne venivano assunte per intrattenere ricchi uomini. La coppia qualche anno dopo aveva diviso le ingenti somme su altri conti, ma è scattata la segnalazione della banca e il sequestro cautelativo.

Dopo le indagini Duran e Nerozzi sono finiti in tribunale dove l’accusa aveva chiesto una pena pari a 4 anni e 8 mesi per lui e 4 anni e 6 mesi per lei. Nella giornata di ieri 20 dicembre, il giudice Simon Luca Morsiani ha firmato la sentenza in cui ha assolto la moglie di Alex Belli, mentre ha condannato il suo ex marito.

POTREBBE INTERESSARTI: Francesca Romana D’Elia, chi era la modella morta tragicamente a Roma

L’imprenditore bolognese Marco Nerozzi dovrà scontare una pena di oltre 4 anni con una multa di 4mila euro, e ha confiscato preventivamente le somme. Nerozzi però ha già annunciato che farà ricorso, mentre i legali della Duran sono riusciti a scagionare la loro assistita affermando che i conti non erano illeciti.