Michael Schumacher, compleanno speciale: l’annuncio sulla salute

0
243

Per la leggenda della Formula 1, Michael Schumacher, compleanno speciale: l’annuncio sulla salute nel giorno in cui compie 53 anni.

Uno dei personaggi più amati del mondo dello sport, Michael Schumacher, oggi 3 gennaio compie 53 anni. Il sette volte campione del mondo di Formula 1 si è ritirato dallo sport nel 2012 e all’epoca deteneva quasi tutti i record, prima che Lewis Hamilton lo superasse. Forse tra i piloti più celebrati nella storia, purtroppo negli ultimi anni non è stato in ottima salute dopo un incidente sugli sci dopo il ritiro.

(Clive Mason/Getty Images)

L’asso del pilota tedesco ha vinto i suoi primi due campionati con l’ormai sciolta squadra Benetton nel 1994 e nel 1995. Successivamente, ha alzato il livello con cinque titoli consecutivi con la Ferrari dal 2000 al 2004. Record su record quelli da lui realizzati in carriera, ma poi negli ultimi anni è salito in cattedra Lewis Hamilton.

Leggi anche –> Michael Schumacher: 8 anni dall’incidente, come sta oggi

Il britannico che corre per Mercedes AMG Petronas, lo scorso ottobre, ha superato il record di Schumacher dopo aver vinto il suo 92° Gran Premio. Qualche giorno fa, sono passati otto anni dall’incidente che ha cambiato la vita dell’ex pilota. Schumacher e suo figlio Mick stavano sciando nelle Alpi francesi a Meribel il 29 dicembre 2013, quando il leggendario sportivo ha avuto un terribile incidente.

Leggi anche –> Schumacher “un combattente”, l’ex pilota riaccende la speranza

L’incidente che ha cambiato per sempre la vita di Michael Schumacher

Mentre sciava, Schumacher ha attraversato un’area fuori pista ed è caduto, sbattendo la testa su una roccia. Schumacher ha colpito il lato destro della testa su una roccia, spaccando il casco. I medici hanno lavorato per rimuovere i coaguli di sangue dal suo cervello, ma alcuni sono stati lasciati perché erano troppo profondamente radicati. Ha subito un trauma cranico che da allora lo ha lasciato debilitato.

Per sei mesi, l’ex pilota è stato messo in coma farmacologico, quindi ha subito alcune importanti operazioni in Francia prima di essere trasferito all’ospedale universitario di Losanna, in Svizzera, per la riabilitazione. E da settembre 2014 sta proseguendo in casa con la sua lungodegenza. La famiglia ha mantenuto privati ​​quasi tutti i dettagli sulla salute di Michael Schumacher, con sua moglie Corinna che guida il processo decisionale su ciò che viene reso pubblico.

All’inizio di settembre 2021, aveva detto: “Mi mostra ancora quanto è forte ogni giorno. Stiamo cercando di andare avanti come una famiglia”. Invece, in un recente documentario ha spiegato: “Certo che mi manca Michael ogni giorno. Ma non sono solo io a sentire la sua mancanza. I bambini, la famiglia, suo padre, tutti quelli che lo circondano”.

Il compleanno di Michael Schumacher: “Lui è ancora qui…”

Corinna ha dimostrato di non arrendersi: “Michael è ancora qui. Diverso, ma lui è qui, e questo ci dà forza, penso”. Poco prima della fine del 2021, l’ex capo del team Ferrari Jean Todt, che ora è presidente della FIA, ha detto che la moglie di Michael, Corinna, lo aveva aiutato a tenerlo in vita dopo l’incidente. Ha evidenziato che “è sopravvissuto ma con conseguenze”.

E ha ricordato: “In questo momento sta combattendo le conseguenze. Speriamo che le cose migliorino lentamente ma sicuramente”. Queste le parole di Jean Todt al Bild, mentre secondo quanto riportato dal Telegraph, lo stesso Todt anni fa ha riferito che il pilota era “paralizzato e su una sedia a rotelle”. Todt aveva detto che il pilota è rimasto forte.

Quando ha parlato con Radio Monte-Carlo nel 2019, Todt ha detto di aver visto una gara di F1 con il pilota e che “continua a combattere”. Ha aggiunto di fidarsi delle sue parole, sottolineando: “Sto sempre attento con tali affermazioni”. Intanto, i fan di tutto il mondo sperano un giorno di poter rivedere Schumi sorridere anche solo in una foto.