Pio e Amedeo, Ciao belli: boom d’incassi al cinema

Pio e Amedeo, con Ciao belli hanno ottenuto un ottimo successo cinematografico: meglio di Spiderman e Matrix

I cinepanettoni sono tanti criticati ma anche tanto visti. Il film d’esordio di Pio e Amedeo, Ciao belli, forse non può essere rubricato nella categoria perché per il tema delle festività non c’è nella pellicola e perché è arrivato nelle sale il 1 gennaio.

Pio e amedeo belli ciao
Locandina Belli ciao (foto Facebook)

Ma certamente il pubblico è grossomodo lo stesso e soprattutto lo sono i risultati. Il film ha battuto Spiderman e la Matrix. I colossi americani in Italia hanno ceduto il passo al duo comico pugliese che per il successo al botteghino hanno fatto tornare in mente la coppia Boldi e De Sica.

Con la regia di Gennaro Nunziante (la stessa di Checco Zalone), il film – scritto insieme al duo – al primo giorno di uscita ha totalizzato un incasso di quasi mezzo milione di euro, 489.739 con 383 schermi secondo i dati Cinetel.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caso Gianni Morandi: i precedenti al Festival di Sanremo e il tutore

Pio e Amedeo, Ciao belli: la trama

La trama è di quelle che appassionano gli italiani perché ci sono tanti elementi con i quali fare ironia e che tutti noi ben conosciamo, dall’immigrazione interna alle differenze (ai limiti degli sfottò) tra le diverse regioni.

Pio e Amedeo vestono i panni di due amici che si conoscono fin da bambini ma le loro strade si dividono quando, una volta grandi, Pio va a Milano per un lavoro migliore di quello che il Sud gli prospetta ed entrare nel mondo della finanza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vasco, il lutto che non passa: “Hai ragione tu”

Amedeo, invece, resta nel paese natale, sperando di potersi realizzare in ambito medico senza lasciare la terra natia. Entrambi hanno però un sogno comune e lo loro strade sono destinate ad incrociari di nuovo.