Il 2022 un altro annus horribilis per la famiglia reale inglese: ecco il motivo

Il 2022 sarà un anno di celebrazioni per la Famiglia Reale inglese, ma per la Regina Elisabetta ed i suoi cari si addensano molte nubi all’orizzonte. Ecco quali

Alcuni casi spinosi rischiano di rovinare il Giubileo della Regina e l’ingresso nell’età adulta di William e Kate di Cambridge

Regina Elisabetta II
Foto Getty

Il prossimo 6 febbraio si aprirano ufficialmente le celebrazioni per il Giubileo di Platino della Regina Elisabette II di Inghilterra. Quel giorno, infatti, saranno 70 anni dalla sua incoronazione a monarca avvenuta nella Abbazia di Westminster il 6 febbraio 1952 quando la giovanissima Lillibet non aveva ancora compiuto 26 anni. Sarà la prima reale inglese ad aver regnato per sette decenni.

—>>> Ti potrebbe interessare anche: Bimba si veste da Regina Elisabetta e riceve una sorpresa incredibile

Un mese prima, esattamene il 9 gennaio la Principessa di Cambridge, Kate Middleton compirà 40 anni, stessa traguardo che raggiungerà il Principe William il 21 giugno. Per le regole della monarchia inglese è il passaggio effettivo all’età adulta e quindi all’interno di The Firm, il “cerchio magico dei regnanti”.

Tutti fattori che meritano grandi celebrazioni ma, al tempo stesso, fattori che rischiano di essere anacronistici di fronti a tre situazioni molto complesse. Situazioni che, come nuvole di tempesta, si addensano all’orizzonte rischiando di trasformare il 2022 in un nuovo annus horribilis per la famiglia reale inglese.

Guai in vista per la Regina Elisabetta e la famiglia reale inglese

Vediamoli nel dettaglio. Il primo è legato alla saluta della Regina Elisabetta II che, novità assoluta, vede la propria salute sotto esame, minata dagli inevitabili acciacchi dell’età, 95 anni il 21 aprile, e dagli strascichi della morte del Principe Filippo che ha “Lasciato un vuoto incolmabile nella mia vita”.

—>>> Leggi anche: “Mille euro a notte”, nuovo scandalo alla Corte d’Inghilterra: Elisabetta trema

Il secondo è quello della cosiddetta Corte Alternativa, quella messa in piedi in Canada dal Duca del Sussex Harry e dalla Duchessa Meghan Markle. In primavera verranno date alle stampe le memorie del figlio di Diana e Carlo e si preannunciano roventi.

Il terzo è legato ai guai giudiziari, lo scandalo sessuale, nel quale è coinvolto il figlio prediletto della Regina Elisabetta, Andrew. La condanna per sfruttamento e induzione alla prostituzione della sua cara amica Ghislaine Maxwell mette il Duca di York sotto un riflettore potente e molto negativo in vista del processo.

Il rischio di condanna è dietro l’angolo e con esso la perdita dei possedimenti e dei titoli militari. Una vera e propria mina piazzata sotto il trono inglese.