Vito Anastasia morto in un drammatico incidente stradale

Vito Anastasia è rimasto vittima di un frontale martedì 4. Inutile la corsa in ospedale e i tentativo di salvargli la vita

Non ce l’ha fatta Vito, 39enne originario di Rapolla, nel Potentino, e scomparso in Veneto a Valpolicella, in seguito di un drammatico incidente lungo la Sp1 a San Pietro in San Cariano.

Vito Anastasia
Vito Anastasia (foto web)

L’uomo è rimasto coinvolto in un incidente frontale. Quando sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 e due squadre dei Vigili del Fuoco, Vito Anastasia, residente per lavoro a Bussolengo, era ancora vivo ed è stato trasportato presso l’ospedale più vicino.

Vito era a bordo della sua auto, da solo, così come l’altra vittima rimasta coinvolta nell’incidente. Purtroppo anche per essa ogni tentativo di salvargli la vita è risultato inutile.

Si tratta di un uomo di 41enne residente in provina di Verona e originario di Rapolla. Erano gravissime le ferite che aveva riportato quando i Vigili del Fuoco lo hanno estratto dalla lemiere dell’auto. Per lui non c’è stata neanche modo di provare a trasferirlo in ospedale perché è morto sul posto. Troppo gravi le conseguenze del violentissimo scontro e, anche se a sua volta liberato dai pompieri, è deceduto sul posto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milano: molestata 19enne in piazza Duomo la notte di Capodanno

Vito Anastasia, addio a moglie e figlie

L’incidente dov’è rimasto vittima Vito Anastasia (foto Vigili del Fuoco)

La cittadina di Rapolla, paese di meno di 5000 abitanti, è sotto shock dopo aver appreso la tragica notizia che riguarda il proprio coincittadino e la famglia del posto. Vito viveva lontano dalla terra d’origine da oltre vent’anni, era uno dei tanti che aveva trovato lavoro al Nord. Lascia la moglie e due figlie.

POTREBBE INTERESSSARTI ANCHE >>> Calissano, il fratello chiede giustizia: “Voglio sapere chi gli ha venduto i medicinali”

Dopo il violetissimo scontro, la sua Bmw X6 si è capovolta al centro della carreggiata mentre l’altra vettura, una Mercedes, è finita addosso al guard rail.