Lutto per Nino D’Angelo: addio al regista, “buon viaggio amico mio”

0
155

Il grave lutto per Nino D’Angelo: addio al regista, “buon viaggio amico mio”, un dramma che ha colpito tutto il cinema italiano.

Nella vita di un artista dalla lunghissima carriera si possono attraversare tante fasi e da simbolo del neomelodico si può anche diventare un artista impegnato, che viene negli anni rivalutato. Questo è successo a Nino D’Angelo, l’ormai ex caschetto d’oro del neomelodico napoletano, oggi davvero artista apprezzato.

Screen video

Ma la vita di un cantante può anche incrociare quella di un regista dalla lunghissima carriera, anche questa con diverse fasi: stiamo parlando di Mariano Laurenti, il regista scomparso nelle scorse ore a Gubbio. Formatosi nel genere della commedia all’italiana, possiamo parlare di lui come di un talent scout.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Edwige Fenech, lutto per l’attrice: addio a Mariano Laurenti

Negli anni, infatti, è passato dal genere musicarello alla commedia sexy, lanciando in quest’ultimo genere un’attrice divenuta iconica come Edwige Fenech. Indimenticabile è infatti il ruolo della sensualissima attrice in “Quel gran pezzo dell’Ubalda tutta nuda e tutta calda”, dove al suo fianco recita Pippo Franco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Nino D’Angelo, rivelazione da brividi: “Volevano i soldi, spararono in casa”

Il lutto per Nino D’Angelo: addio all’amico Mariano Laurenti

Il percorso di Mariano Laurenti si incrocia nei primi anni Ottanta con quello di Nino D’Angelo: siamo nel 1983 e il cantante neomelodico napoletano ha 26 anni e la sua carriera sta prendendo il volo. Ha già recitato in alcuni film, ma per la prima volta nasce l’idea di abbinare il disco del cantante a un film. Esce “Un jeans e una maglietta”, dove il cantante recita al fianco di Roberta Olivieri.

Nel cast ci sono anche Bombolo ed Enzo Cannavale, che si ritroveranno altre volte a recitare insieme, diretti da Mariano Laurenti, ad esempio in “La sai l’ultima sui matti?”. Si avvia un sodalizio tra il regista e il cantante, che porterà all’uscita di altri quattro film: “La discoteca” e “Popcorn e patatine”, dove la protagonista femminile è sempre Roberta Olivieri, quindi “Uno scugnizzo a New York” e “Fotoromanzo”.

Diversi anni dopo, uscirà poi “Attenti a noi due”, dove il cantante recita insieme a Fabrizio Bracconeri, noto per aver interpretato Bruno Sacchi ne I ragazzi della terza C. Oggi Nino D’Angelo saluta l’amico regista con un ringraziamento “per tutto quello che mi hai insegnato” e aggiunge: “Buon viaggio amico mio”.