Calok, calciatore morto in Turchia. Calhanoglu: “Riposa in paradiso”

Il calciatore Calik è scomparso in Turchia a seguito di un incidente stradale: il ricordo di tifosi e colleghi suo social

Il mondo del calcio in turco è ancora sconvolto per quanto successo a Ahmet Calik, difensore del Konyaspor morto in un incidente stradale.

Ahmet Calik con la maglia rossa della Turchia (Getty Images)

27anni, secondo la ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine arrivate sul posto, il calciatore ha perso il controllo della sua auto che si è ribaltata ed è finita fuori strada. Purtroppo sono stati inutili i soccorsi.

Tra i primi a confermare la notizia lo stesso club del Konyaspor: “Siamo profondamente addolorati per la perdita del nostro calciatore Ahmet Calik”, ha scritto su Twitter, porgendo le condoglianze alla famiglia. Il difensore, continua il post, aveva conquistato, “l’amore dei nostri tifosi e della nostra città sin dal primo giorno in cui è arrivato nel nostro Konyaspor”.

Sono tantissimi i tifosi e i calciatori di ogni parte del mondo che hanno voluto lasciarevia social un commento e spendere sue parole per il calciatore scomparso tragicamente. Tra questi anche il connazionale in forza all’Inter Calhanoglu: “Che tu possa riposare in paradiso, fratello mio. Riposa in pace fratello”, ha scritto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Arsenal: offerta choc per Vlahovic, pronti 180 milioni di euro

Calik morto in Turchia: la dinamica dell’incidente

Calik percorreva da solo la strada strada da Ankara-Nigde a Golbas Hacilar e ha sfondato il guardrail finendo nella scarpata sottostante. Lo schianto l’ha fatto uscire dall’abitacolo e il suo corpo è stato trovato a circa trenta metri di distanza dall’auto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cristiano Ronaldo, clamoroso: dal Manchester United al Barcellona

Ex Galatasaray, con la maglia della squadra della capitale il difensore centrale ha vinto due scudetti di fila dal 2017 al 2019 e nell’ultimo hanno ha trionfato anche nella coppa nazionale e nella supercoppa. Quest’anno ha giocato 18 gare in campionato. Nel suo curriculum aveva anche 8 presenze con la nazionale.