Bonus acqua, chi può chiederlo e come fare la domanda: i dettagli

Bonus acqua, la misura introdotta per aiutare chi ha deciso di installare sistemi innovativi per migliorare la qualità

Tra le tante agevolazioni già esistenti c’è anche quello dell’acqua potabile che punta soprattutto a ridurre l’uso della plastica con l’acquisto della bottiglie.

Bonus acqua, cosa prevede la misura (Getty Images)

Il bonus è disponibile per per spese effettuate fino al 31 dicembre 2022 per chi ha acquistato e installato innovativi sistemi che migliorano la qualità dell’acqua dei nostri rubinetti.

Dal 1 al 28 febbraio 2022 è possibile fare la domanda all’Agenzia delle Entrate per gli interventi effettuati nel corso del 2021.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus bancomat, gli incentivi alle imprese che usano il Pos

Bonus acqua potabile, le cifre della misura

La misura è stata introdotta con la legge di Bilancio 2021, la numero 178 del 2020. Ma qual è nella pratica l’aiuto? Parliamo di un credito di imposta del 50% per chi ha intallato filtri dell’acqua per sistemi di mineralizzazione, raffreddamento o aggiungere anidride carbonica E290 a uso alimentare.

Getty Images

La legge è stata concepita per raggiungere l’obiettivo di razionalizzare l’utilizzo dell’acqua e di salvaguardare l’ambiente con la riduzione dei contentori di plastica e l’aquisto di bottiglie.

Ma chi può fare domande? Le persone fisiche, chi fa impresa e professionisti, enti religiosi, terzo settore e in generale enti non commerciali. Insomma, la gamma di soggetti che possono sfruttare il bonus è vasta.

In termini strettamente economici, per il 2021 e 2022 la somma a disposizione è di 5 milioni. Il tetto massimo è di 1.000 euro per ogni unità immobiliare per le persone fisiche e 5.000 euro per ogni unità commerciale o istituzionale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Codacons, da denunciante seriale a denunciato: ecco chi li sfida in Tribunale

Per fare la domanda è necessario compilare il modulo Comunicazione delle spese per il miglioramento dell’acqua potabile messo a disposizione dell’Agenzia delle Entrate sulproprio sito.