Codacons, da denunciante seriale a denunciato: ecco chi li sfida in Tribunale

Una vicenda paradossale coinvolge il Codacons, l’associazione di coordinamento per la tutela dei consumatori. E’ stata denunciata

L’associazione guidata da Carlo Rienzi, nota per effettuare denunce seriali, è finita vittima del suo stesso metodo ed il prossimo 19 aprile dovrà presentarsi in Tribunale. I dettagl

Codacons

E alla fine tanto tuonò che piovve. Si potrebbe riassumere cosi, con il vecchio adagio popolare, quanto accaduto oggi al Codacons il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, ente nato nel 1986 e guidato da Carlo Rienzi.

—>>> Ti potrebbe interessare anche: Chiara Ferragni e Fedez positivi al Covid: l’annuncio su Instagram

La struttura, nota per essere un denunciatore seriale è finita vittima del suo stesso meccanismo. I fatti. A fine 2021 i Ferragnez, la crasi, il marchio di Federico Lucia in arte Fedez e Chiara Ferragni, ha pubblicizzato, a fini di beneficenza, una griffe riconducibile alla rapper ed erede della nota casa automobilistica Elettra Lamborghini.

Un meccanismo consolidato in casa Ferragnez che va viene utilizzato tanto per pubblicizzare prodotti quanto per fare Charity. Resta agli atti la mega raccolta fondi fatta  durante il 2020 attraverso la piattaforma Gofundme per potenziare gli strumenti a disposizione del reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano.

I Ferragnez denunciano il Codacons

In quel contesto i Ferragnez raccolsero 4,5 milioni di euro, un terzo del totale di 17 raccolto dalla piattaforma. Si è trattato del crowdfunding più grande d’Europa, un record assoluto che ovviamente ha fatto molto bene all’ospedale milanese. La stessa cosa è stata fatti, in piccolo, con la griffe di Elettra Lamborghini.

Ma evidentemente al Codacons la vicenda non è piaciuta tanto da minacciare i Ferragnez di denuncia apostrofandoli, peraltro pubblicamente, come: “Ignoranti, delinquenti ed approfittatori”.

—>>> Leggi anche: Codacons, diffida alla Rai per il film di Chiara Ferragni: “E’ uno spot diseducativo”

Ricordiamo che in passato sono state decine la cause intentate dal Codacons contro Fedez e Chiara Ferragni. Ma stavolta qualcosa è andato storto o semplicemente i Ferragnez hanno deciso di dire basta al meccanismo ed hanno denunciato l’associazione ed il suo presidente per diffamazione.

La causa, come detto, si terrà il prossimo 19 aprile presso il Tribunale di Milano e siamo certi che non mancherà di produrre effetti speciali e colori ultravivaci.