Bocca secca, non prendere alla leggera questo problema: può nascondere una patologia molto grave

Di solito tendiamo a sottovalutare un problema come la bocca secca, invece bisogna prenderlo sul serio perché può nascondere una malattia assai dannosa. 

Bocca secca
Bocca secca

Quello della bocca secca è un problema che tendiamo a sottovalutare, ma quando persiste bisogna prenderlo molto sul serio perché potrebbe nascondere una patologia molta seria. La secchezza delle fauci è chiamata xerostomia e può essere determinata da molti fattori.

Tra questi c’è l’utilizzo di determinati farmaci tra cui ci sono gli antidepressivi, gli antidiarroici, gli antistaminici, i farmaci contro l’ipertensione o quelli che servono a combattere alcune forme tumorali. Poi c’è lo stress che induce il nostro organismo a produrre molto più cortisolo, alterando in questo modo la composizione della saliva.

Infine, dietro la secchezza della bocca, si possono nascondere patologie molto gravi come la la fibrosi cistica, le malattie autoimmuni e il Morbo di Alzheimer. Ma ce n’è una in particolare che genera problemi di xerostomia.

Bocca secca, un sintomo da non sottovalutare: contraddistingue un malattia in particolare

Bocca secca
Bocca secca e Diabete

La patologia che è contraddistinta in modo particolare dalla secchezza della bocca è il diabete, si di tipo 1 che di tipo 2. La xerostomia è considerata uno dei sintomi principali del diabete ed è una condizione che a sua volta può provocare conseguenze ancora più gravi al cavo orale come carie, infezioni e malattie paradontali.

La sua comparsa nelle persone diabetiche dipende dallo livello di zucchero presente nel sangue che supera i parametri di sicurezza. Questa condizione a sua volta determina l’aumento della minzione e quindi, urinando più spesso, si va incontro alla disidratazione. Poiché la saliva è principalmente acqua, anch’essa subisce un’alterazione.

Altra causa della bocca secca dovuta sempre al diabete è la composizione della saliva, che oltre all’acqua contiene anche glucosio e proteine. Il diabete causa l’ingrossamento delle ghiandole salivari, chiamato scialosi diabetica, compromettendo il loro funzionamento.

Stando così le cose, la secchezza della bocca, se presente in maniera permanente, non deve essere sottovaluta ma deve suonare come un campanello dall’arme e invitarci a consultare immediatamente il medico, che a sua volta ci prescriverà le analisi necessarie per scoprire la causa reale di tale sintomo.